Questo sito contribuisce alla audience di
Scritta da: Gino Cesetti

a francesco

Què regazzino biondo, un frugoletto
giocava a pallone lì pè strada o ar campetto
lì a porta Metronia a scola annava senza fà obiezione
l'unica materia dove annava forte era a ricreazione

l'unica sua vocazione
era da dà li carci ad un pallone
già da piccolo era altruista
crescendo divenne un granne romanista

in lui cresceva l'arte der pallone
cosi che in una squadra raffinò la sua vocazione
poi arrivò er salto dalla primavera
passo alla squadra vera

nun je pareva vero dè gioca nella sua Roma
ma come Sansone se fece cresce a chioma
difese i suoi colori
anche con chi lo voleva fori

mò che da anni sei er capitano
t'encazzi se la tua Roma va piano
ogni tanto dai tuoi piedi partono missili e botti
nessuno è come te FRANCESCO TOTTI.

Immagini con frasi

    Info

    Scritta da: Gino Cesetti

    Commenti

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:4.00 in un voto

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti