Questo sito contribuisce alla audience di

50 poesie e dintorni

Solo chi ti ama può entrare nella parte "sbagliata" di te.

Quella parte che non fai vedere a nessuno, quella parte che cerchi di nascondere al mondo perché sai che è una tua vulnerabilità.
Nella tua vita potrai spogliarti diverse volte, ma quante volte spoglierai la tua mente?

Quante volte sarai disposta davvero a metterti a nudo? Rare volte o forse uniche.

Lo farai di sicuro e sarà davvero come fare l'amore con gli altri 4 sensi, oltre il tatto.

Sarai nuda emozionalmente con la consapevolezza che ti si possa guardare dentro.

Avrai tanta paura ma sai in cuor tuo che non sbaglierai, perché avrai dato davvero tutto.

Allora lo fai, ti fidi e senza che tu te ne sia resa conto, anche l'altra persona lo farà. Come una cosa normale, ci inizierai a condividere tutto e non solo le cose belle o le passioni dei primi tempi, ma soprattutto le cose che ti faranno incazzare come non mai.

Ma poi ti basterà uno sguardo e ti salirà il cuore in gola. Allora capirai che forse non c'è persona più giusta di quella che scatena emozioni forti.

Ma sarà anche dolcezza, passione struggente, oh mio dio benedica chi mi sa deliziare della sua natura.
Prendermi con forza e dolcezza, con virilità e passione.

La notte, dio mio!

La notte!

Sarai girata dall'altro lato del letto per qualche scenata di gelosia, ma poi la tua persona ti sfiorerà e non potrai fare a meno di stringerlo forte.

Ti guarderà, ammirerà il tuo corpo, sentirà il tuo profumo, ascolterà l'istinto prendendo ogni parte di te.

Allora poggerai la testa sul suo cuore e lo sentirai battere.

Lui ti stringerà e tu ti addormenterai su di lui, pensando che quella è la cosa più giusta che potessi fare nella tua vita. Che quella è casa tua.
Dove abita ciò che sei davvero.
Vincenzo Campidoglio
Composta domenica 9 maggio 2010
Vota la poesia: Commenta

    Dispenso amore

    Cosa faccio nella vita...

    Aggiusto riciclo creo osservo ascolto e soprattutto sto lontano dalla gente vuota.

    Solitario mi arricchisco di poche persone vere
    solitario affronto la vita senza pentimenti.

    Che lavoro fai...
    Aggiusto corde rotte, sistemo cuori.

    Sei un cardiologo?

    Mha no...

    Dispenso amore verso i deboli, aggiusto legami "corde" cerco pane tra i poveri cristi, cerco anime (li) che parlano la mia stessa lingua in un mondo di muti, sordi per eccellenza.

    Regalo sorrisi e vendo speranza

    Spes contra spem.
    Vincenzo Campidoglio
    Composta giovedì 11 luglio 2019
    Vota la poesia: Commenta

      Storie di vita

      La storia non è mia,
      la storia di tutti noi, una storia chiamata VITA

      Insegna che tutto deve essere reciproco, che sia amore, amicizia o un piccolo gesto di buon vicinato.

      Occorre restituire quanto si riceve, il silenzio con il silenzio,

      le assenze con le assenze, l'affetto con l'affetto, l'amicizia con l'amicizia e la lealtà con la lealtà.

      Dona(re)
      Restitui(re)

      Un piccolo gesto cambia la vita (chi lo fa) neanche lo sa.

      Siamo tutti portatori sani di felicità in teoria, in pratica alcuni corrono troppo in fretta.

      Fermiamoci un attimo per guardare con occhi diversi tutto ciò che ci circonda.

      Faremo un gesto più grande di quanto si pensi,
      riscopriremo tanti volti.

      Ognuno da ciò che può.

      Amore, amicizia, affetto, un sorriso...

      Un abbraccio forte ed un sorriso sono la migliore medicina.

      Rende felice chi lo dona e chi lo riceve.
      Vincenzo Campidoglio
      Composta mercoledì 9 maggio 2018
      Vota la poesia: Commenta

        Anime

        anime affini
        che si scambiano tenerezze
        pur essendo lontane
        ma,
        legate da un solido filo invisibile.

        Uomini e donne
        che aspettano un gesto gentile.
        un abbraccio, una carezza, una parola...
        ... anime sensibili
        che regalando tenerezze agli altri
        le regalano prima di tutto a se stesse.

        Alle anime affini che si cercano per anni
        e poi finalmente si trovano,
        perché sapevano da sempre che si sarebbero incontrate.

        A chi cerca l'amore e non l'ha ancora trovato,
        ma sa che lo troverà.

        E intanto questa notte lo sognerà...
        può vivere lontano anni luce, prima o poi
        incontrerà chi è giusto incontrare.

        L'anima non fa sconti...
        ciò che semini raccogli.
        Vincenzo Campidoglio
        Composta giovedì 10 maggio 2018
        Vota la poesia: Commenta