Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Susan Randall

Libera professionista, nato a roma (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritta da: Susan
E poi vi sono parole
che non hanno senso,
mi dico,
come catturare
una stella,
o soffiar alla luna
un pensiero,
e poi
parole che hanno
un senso,
buttate giù così
in attimi
di rabbia,
di un dolore
o di un qualcosa
che rende impotente
l'essere,
ed è così che il mondo
gira,
ed io giro,
in questo mondo,
alla ricerca di un senso,
e forse un senso c'è
o forse follia?
Folllia è l'unico
mio senso,
ed è così che
senza senso
scrivo,
scrivo per ritrovare
la pace dei sensi,
in questo mondo
che senso non ha!
O forse si!?
Susan Randall
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Susan
    Stupida ribelle,
    ecco come si definisce la
    parola ribelle,
    stupida,
    sei una stupida ribelle,
    ecco cosa sei,
    ribelle a tutto
    ciò che la vita condiziona,
    allora io sono stupida
    una stupida ribelle,
    ma amo la ribelle in me,
    si la amo,
    perché nella
    mia stupida ribelle
    esiste un io,
    un io che non chiude
    gli occhi alla verità
    e vive nel suo essere
    ribelle nella verità
    della libertà!
    Susan Randall
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Susan
      Se sorridi,
      beata te
      che sorridi
      sempre!
      Se sei triste,
      e si, ti capisco!
      Se piangi,
      sei depressa!
      Vorrei che la
      gente capisse,
      che se sorrido è solo
      per un attimo,
      se sono triste,
      è perché vive
      in me un ricordo
      che mai più
      tornerà!
      E se piango,
      non sono depressa,
      mi stò liberando
      dalla rabbia della vita,
      una vita
      che,
      mi ha stancata!
      Susan Randall
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Susan

        Anima gemella

        Darei la vita per
        un attimo,
        un attimo di te,
        fermerei il tempo,
        per sentirne
        la dolcezza della
        tua carezza,
        abbraccerei le
        onde del mare,
        quelle più alte,
        pur di sentire
        l'attimo d'amore,
        nessuna carezza
        potrà mai
        riempire quel vuoto
        che ho di te,
        e se dovessi morire
        domani?
        con te vorrei sentire
        l'attimo,
        l'attimo che aspetto,
        da una vita!
        Susan Randall
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Susan
          E poi c'è quel passato,
          quello al quale
          non puoi sfuggire,
          non importa se chiudi
          la porta,
          non importa se metti
          le più graqndi delle catene
          su quella porta,
          il passato è lì
          dentro di te,
          amaro come il veleno,
          torna,
          torna ed entra,
          entra a suo
          piacimento e tu,
          tu non puoi far altro
          che afforntarlo,
          combatterlo,
          cercare di addolcirlo,
          ma intanto lui resta,
          resta con prepotenza,
          resta!
          Susan Randall
          Vota la poesia: Commenta