Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Tittilove
Sono frastornata. Flashbacks impietosi mi tormentano.
La festa da ballo in collina, quando ci rincorremmo in vigna, e poi i tuffi in piscina, l'estate del cocktail alla maracuja, il sapere che tu c'eri, la certezza e la gioia di un tuo messaggio.
Perché tu c'eri, mio stupore.
Per un numero di anni che solo a pensarci, mi vengono i brividi.
Certo, forse potevo rischiare.
Forse tante cose non dette potevano essere dette, forse...
In fondo, quante volte me l'hai chiesto di non andare via, di non avere fretta.
Ed ora sto lì, come una bambola rotta in un angolo.
E già mi manchi. Nulla sarà più come prima.
Stefania Baccarini
Composta giovedì 16 aprile 2020
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Tittilove
    Vorrei essere ad un matrimonio.
    Chi mi ha tolto la gioia?
    Chi ha deciso che dovevo stare a casa?
    Calde lacrime salvifiche scendono e ricamano il mio viso.
    Vedo sposi ridenti davanti alla Chiesa, bimbi paffuti nel cortile, aria di festa e dolce vita.
    Mi sveglio e piango gioiosa: è già realtà.
    Stefania Baccarini
    Composta sabato 4 aprile 2020
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Tittilove

      Libertà

      Le scarpe si sono slacciate
      Continuo a camminare
      La strada è dritta
      Ai lati osservo la natura
      i fiori salutano il mio passo
      Ridenti
      i fili d'erba mi guardano
      Curiosi
      Dove sto andando
      Qualcosa troverò
      Le ali della libertà
      Sono dentro di me
      Aspettano impazienti che
      La mia fiducia
      Le faccia crescere.
      Stefania Baccarini
      Vota la poesia: Commenta