Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Rita Coppola

Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi e in Frasi per ogni occasione.

Scritta da: Rita

Sulle note

Sulle melodiche note
di una canzone di Baglioni,
vibra un'emozione inaspettata
che sorprende
tra dolcezza ed amarezza
con la sua intensità,
che fa tremare
e scendere una lacrima repressa.
Ricordi lontani
vagano nella mente,
inutili rimpianti si agitano
in fondo all'anima
ma solo un istante
il cuore ascolterò
poi il cammino della vita
serenamente proseguirò.
Rita Coppola
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Rita

    Innamorarsi

    Innamorarsi e ritrovarsi
    in un incantevole sogno,
    volare con l'anima
    verso orizzonti nuovi,
    scoprire dentro noi innamorati
    la dolce carezza della tenerezza.
    Assaporare la gioia di vivere
    nella consueta quotidianità
    e riporre noi stessi
    in questa meravigliosa realtà
    che le nostre esistenze
    di magia colorerà.
    Rita Coppola
    Composta giovedì 13 febbraio 2014
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Rita

      Vorrei fermare il tempo

      Vorrei fermare il tempo
      su questa spiaggia,
      su questo affascinante paesaggio
      della costiera amalfitana
      incastonata come un prezioso gioiello
      tra cielo e mare.
      Vorrei fermare il tempo
      su me ed il mio compagno di vita
      che mi è accanto;
      ora viviamo insieme all'unisono
      le emozioni che ci offrono
      la brezza marina,
      il calore del sole,
      l'abbraccio del fresco mare
      e troviamo serenità e felicità
      nei nostri cuori.
      Vorrei fermare il tempo
      per vivere per sempre
      in questo angolo di paradiso
      che con la sua eclatante bellezza
      anche i momenti bui della vita
      miracolosamente trasforma
      facendo tornare
      su ogni volto umano
      un caldo sorriso.
      Rita Coppola
      Composta martedì 20 agosto 2013
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Rita

        Mare

        Di giorno sei lo specchio luminoso
        del cielo azzurro,
        di sera sei il suggestivo riflesso argenteo
        della bianca luna,
        o infinito mare
        che offri sempre
        scenari ed emozioni indimenticabili,
        che mi fai comprendere
        che anche se gli anni son passati,
        il mio corpo è invecchiato
        ma non la mia anima
        che ancora come quando ero bambina
        guarda con occhi ricolmi di stupore
        un'onda che si infrange sulla sabbia,
        un gabbiano che vola felice.
        Solo tu,
        o infinito mare,
        con la tua maestosità ed i tuoi misteri,
        la tua quiete e le tue impetuose tempeste
        sei il simbolo della vita,
        e resti per sempre
        la fonte ispiratrice
        dei miei versi
        che inneggia
        la tua immutabile e leggiadra bellezza.
        Rita Coppola
        Composta martedì 30 luglio 2013
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Rita

          Amore platonico

          Nella musicalità di una canzone
          ritrovo mille ricordi
          legati ad un sentimento,
          nel cuore
          lungamente coltivato e celato,
          ad un profondo amore
          mai realizzato.
          'Quell'amore platonico
          illuminò con il suo astro,
          per una stagione della vita
          la mia anima
          che ancora porta in sé
          il segno incancellabile
          di quell'irresistibile emozione
          così forte e travolgente,
          fatta di sogno e fantasia,
          tanto più intensamente
          vissuta e sofferta.
          Rivivo ancora l'antica magia
          dei miei occhi nei suoi,
          dei momenti trascorsi insieme,
          della meravigliosa intesa delle nostre anime.
          Amore senza voce
          che parli attraverso le note di una canzone,
          per un istante
          mi resterai accanto,
          poi in silenzio
          ti nasconderai
          nell'universo dei miei ricordi.
          Rita Coppola
          Composta mercoledì 10 luglio 2013
          Vota la poesia: Commenta
            Scritta da: Rita

            Compagni di scuola

            Il destino ci fece incontrare
            proprio qui
            in questa piccola scuola di provincia
            per essere compagni di scuola,
            per dividere insieme
            un pezzo di vita
            che troppo in fretta passò.
            Vorrei ancora ritrrovarti
            amico della mia infanzia,
            per dirti le parole
            che non ti ho mai detto,
            per mostrarti l'affetto
            che mi portava da te
            in quei lunghi ed uguali giorni di scuola
            ma che mi è sfuggito
            tra le dita,
            che la vita
            nella sua inarrestabile corsa
            ha portato via
            ed ora ritrovo qui,
            dinanzi alla scuola
            che ci vide legati
            da una tenera amicizia,
            oggi divisi da diversi cammini
            ma per sempre uniti
            dal calore dei ricordi
            che sempre vivranno
            nei nostri cuori.
            Rita Coppola
            Composta mercoledì 20 giugno 2012
            Vota la poesia: Commenta
              Scritta da: Rita

              Quando

              Quando il sole più forte scalderà,
              quando il momento delle vacanze arriverà,
              ritornerò come una tua figlia
              o amata e rimpianta terra mia.
              I tuoi monti e le tue colline
              daranno gioia agli occhi miei,
              le onde del tuo mare
              dolcemente mi accarezzeranno
              e tutto il gelo dentro l'anima
              in un solo istante si scioglierà.
              La delusione e la malinconia
              in un attimo svaniranno
              dai giorni miei,
              il sospirato oblio di quella che ero
              magicamente raggiungerò
              e per sempre mi smarrirò
              nella melodiosa musica
              antica e pur nuova del tuo incanto.
              Rita Coppola
              Composta lunedì 3 giugno 2013
              Vota la poesia: Commenta
                Scritta da: Rita

                Cielo

                Cielo terso e blu
                dopo una tempesta,
                mi perdo con lo sguardo in te
                e volo con l'anima
                tra i tuoi sconfinati spazi
                e trovo serenità e quiete
                al mio essere tormentato,
                al mio cuore dolente
                che si cela
                nella foschia della quotidianità.
                Solo tu
                con la tua stupefacente bellezza
                puoi spegnere
                la mia sete di sogni,
                solo tu appaghi
                la mia fame di emozioni
                trasformandomi miracolosamente
                in una donna migliore.
                Rita Coppola
                Vota la poesia: Commenta
                  Scritta da: Rita

                  Indifferenza

                  Se un raggio del mio calore
                  potesse raggiungerti,
                  tutto il gelo della solitudine
                  cancellerebbe dal tuo cuore;
                  se guardassi solo per un attimo
                  negli occhi miei
                  scopriresti infinito calore;
                  se fermassi la tua corsa di vita
                  accanto a me
                  capiresti le profonde emozioni
                  che vivono in me.
                  Ma solo una fredda indifferenza
                  come un vento forte
                  inesorabilmente mi allontana da te,
                  quell'indifferenza che creera"
                  un abisso tra noi.
                  Di te resterà soltanto un amaro ricordo
                  che mi farà un po' compagnia
                  per poi svanire via.
                  Rita Coppola
                  Vota la poesia: Commenta
                    Scritta da: Rita

                    Stella

                    Stella sfolgorante del firmamento,
                    sei la più bella e l'unica
                    tra le stelle
                    ad illuminare
                    questo misterioso cielo notturno d'estate,
                    mentre l'aria è ricolma
                    di mille essenze e profumi.
                    Vorrei volare
                    per raggiungerti
                    e perdermi in te
                    per sciogliere le ansie e le paure,
                    l'incertezza del futuro.
                    Ma tu
                    indifferente e lontana
                    al mio mondo,
                    tra poco svanirai come un sogno
                    nelle luci dell'alba
                    lasciandomi solo il toccante ricordo
                    di una notte incantata.
                    Rita Coppola
                    Composta mercoledì 8 maggio 2013
                    Vota la poesia: Commenta