Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Michelangelo Buonarroti

Scultore, pittore, architetto e poeta, nato sabato 6 marzo 1475 a Caprese Michelangelo (Italia), morto martedì 18 febbraio 1564 a Roma (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi.

Scritta da: Iulia Maria

Rendete agli occhi mei, o fonte o fiume

Rendete agli occhi mei, o fonte o fiume,
l'onde della non vostra e salda vena,
che piu v'innalza e cresce, e con piu lena
che non e'l vostro natural costume.
E tu, folt'adr, che'l celeste lume
tempri a'trist'occhi, de'sospir mie piena,
rendegli al cor mie lasso e rasserena
tua scura faccia al mie visivo acume.
Renda la terra i passi alle mie piante,
c'ancor l'erba germugli che gli e tolta,
e'l suono eco, gir sorda a'mie lamenti;
gli sguardi agli occhi mie tuo luce sante,
ch'i possa altra belezza un'altra volta
amar, po'che di me non ti contenti.
Michelangelo Buonarroti
Vota la poesia: Commenta
    Perché l'età ne'nvola
    il desir cieco e sordo,
    con la morte m'accordo,
    stanco e vicino all'ultima parola.
    L'alma che teme e cola
    quel che l'occhio non vede,
    come da cosa perigliosa e vaga,
    dal tuo bel volto, donna, m'allontana.
    Amor, ch'al ver non cede,
    di nuovo il cor m'appaga
    di foco e speme; e non già cosa umana
    mi par, mi dice, amar...
    Michelangelo Buonarroti
    Vota la poesia: Commenta