Questo sito contribuisce alla audience di

Sei come il colore dell'autunno,
le tue radici creano degli scorci
sotto ai miei piedi.
Io non li vedo ma so che ci sono.
A volte sembra un dolce abbraccio;
Come se mi nutrisse e mi alimentasse.

Ma oggi il cielo è cupo,
e le foglie son verdi.
Forse sto sognando?
Marika Cappello
Composta venerdì 30 novembre 2018
Vota la poesia: Commenta

    Affezione

    Affezione,
    affetto le parti sbagliate,
    inseguo solo chi non accetta me.
    Accetto carne palpitante.
    Mi trovo davanti me
    mi colpisco.

    Non mi riconosco,
    lui vede e si gira:
    preferisce la sabbia appesa al muro.
    Urlo, rimango bloccata.
    Sono nel mio inferno,
    l'accetta continua a colpire.

    Quando guardo, l'altro c'è,
    gli tengo le bende agli occhi
    e rimane appeso alla mia schiena:
    se dovessi tagliarmi un braccio
    si terrebbe anche i peli.
    Marika Cappello
    Composta venerdì 19 giugno 2020
    Vota la poesia: Commenta

      Musica che assenta

      Strisce bianche che scorrono,
      fili elettrici che ondeggiano,
      nuvole d'alberi corrono,
      figure che si perdono.

      Mi sento volare nel vuoto;
      son divisa a metà:
      nella realta che mi scorre davanti
      e nelle note dei pensieri,
      che rimbombano nelle mie orecchie.

      Non sento più lo stridio.
      Il tocco del piano offusca le voci;
      purché la mia anima fluttua
      il mio corpo cade.
      La musica mi assenta.
      Marika Cappello
      Composta lunedì 25 maggio 2020
      Vota la poesia: Commenta