Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: matisse

A mia madre

Capelli canditi
come neve
incorniciano il volto stanco
segnato dal tempo, dal dolore
di chi ha atteso inutilmente.
Ti resto a guardare
sperando di nascondere
i più contrastanti
sentimenti
pietà, amore e disperazione
il mio cuore avverte con cordoglio
che ti sei arresa
al tuo destino che presto
partirai per l'ultimo viaggio
della tua vita.
Vorrei gridare non mi lasciare,
ma solo un'egoista ti chiederebbe
ancora di continuare a soffrire.
Vorrei che ti voltassi ora,
per abbozzarmi
un sorriso ed io
capirò che in fondo
non mi lascerai mai.
Margherita Fantozzi
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: matisse

    Er cervello er core

    Che t'avevo detto io
    disse er cervello ar core
    che ero io sortando a dà "struzioni"
    ma tè c'hai fatto,
    te sei infatuato
    arrieccote là, sempre agitato
    aridaglie che batti
    batti impazzito
    a voglia a richiamatte
    stò rimbambito!
    Rispose er core sempre più affranto
    "Sò l'organo dell'ammore
    non funziono a comando!"
    Margherita Fantozzi
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: matisse

      Passione

      Ora è ridicolo pensare
      che la passione si era
      impadronita di me
      senza lasciare alcun spazio
      a ciò che ero veramente.
      Solo maturando, quando la mente
      s'illumina
      si può gettare un sguardo
      sul tempo passato
      e comprendere che, chi si perde
      di fronte a una falsa immagine
      è veramente perduto.
      Nessuna luce rischiara la via,
      si perde nel buio
      alla ricerca di ciò che non c'è.
      Dispeazione e dolore
      sono nostri compagni
      giorno per giorno
      si dissolve amaramente
      la nostra esistenza.
      Per fortuna ho capito
      e senza più illusione
      ricomincio a vivere.
      Margherita Fantozzi
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: matisse

        Trovare un amico

        Trovare un amico che sia un po' di te stesso
        per dirgli quelle cose
        che neppure al tuo animo
        hai coraggio di svelare
        trovare un amico che possa custodire
        i tuoi anni più belli
        che possa farti vincere le continue lotte
        col destino
        tenendoti per mano
        ti accompagni alle soglie della vita
        un amico che sappia starti vicino
        quando neppure ti accorgi di volerlo
        che dimentichi se stesso
        per riempire il tuo sguardo
        che possa con una carezza e un sorriso
        cancellare le ombre di un dolore
        non ancora assopito
        Credevo che trovare te fosse almeno
        una parte di questo.
        Margherita Fantozzi
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: matisse

          Ricordo di te

          Amico dolce e sfortunato
          sei dovuto partire
          all'improvviso, nemmeno tu sapevi
          di questo viaggio
          per te breve, per me senza fine.
          Aspettavo di svegliarmi da questo
          sogno assurdo
          ma tu non tornavi
          non sei ancora tornato
          non tornerai.
          Mi ricordo di te, l'amore non muore
          con l'uomo
          l'amore è forte e vive con lo spirito
          mi ricordo di te...
          Sei volato in una notte di festa
          con un sorriso
          che mai si è spento sul tuo viso
          ti sei infranto come un'onda
          contro lo scoglio
          nel profumo della primavera che nasceva
          nel tempo dell'allegria
          nei colori tenui
          hai preso per sempre sonno.
          Margherita Fantozzi
          Vota la poesia: Commenta
            Scritta da: matisse

            Così

            Lui nacque così
            con il primo tetto di stelle
            io vidi lui e poi più niente
            lui mi promise tutto
            dalle gocce di maggio
            al moriremo insieme.
            Poi ogni parola fù una bugia
            strappata alle mie poesie
            così dimenticò tutti i miei treni
            ripresi a malapena
            e quel nostro unico
            chiar di luna
            così forse mi diede tanto
            con due baci rubati
            al buio e qualche sogno sussurrato.
            Così cancello i nostri giorni
            pian piano così allontanò
            le nostre vite
            come i passi lenti di un vecchio
            rubando al cielo
            ogni mio tormento
            e velando il mio sguardo di tristezza
            Così lottò contro di me
            e vinse la sua battaglia.
            Margherita Fantozzi
            Vota la poesia: Commenta
              Scritta da: matisse

              Pianto emigrante

              Nostalgia di cieli
              tersi di miseria
              di bimbi seminudi che piangono
              e giocano nella polvere
              di odore d'olio fritto
              di biancheria al vento
              e di venditori ambulanti.
              Violenza e umanità
              lacrime e sangue
              ingiustizia e miseria
              come in ogni angolo sud del mondo.
              Terra amara la tua
              che puoi baciare
              perché profuma di casa
              tepore di una piccola stufa
              e di una lampadina.
              Margherita Fantozzi
              Vota la poesia: Commenta
                Scritta da: matisse

                Cuore

                Cuore, batti piano
                lui potrebbe sentirti
                ed io arrossire
                rallenta, ti prego e fallo presto
                le mie emozioni lui non può
                percepire
                non può vedere se le
                lacrime che bagnano
                i miei occhi
                sono di gioia o dolore
                non può capire che il tremare
                incessante delle mie gambe
                non derivi dal freddo.
                Non sente le parole della mia anima.
                Cieco, sordo, muto?
                No cuore mio
                è solo che non mi ama
                e chi non ama è indifferente.
                Rallenta cuore mio è ora di arrendersi.
                Margherita Fantozzi
                Vota la poesia: Commenta
                  Scritta da: matisse
                  Mi ha fatto male
                  la tua indifferenza
                  forse lo sbaglio è stato mio
                  ma come si fa a respingere un sentimento?
                  Mi ha ferito ancora di più la tua ironia
                  mi parli e sembra che tu mi voglia
                  far capire che per te tutto è come prima.
                  Se ciò è vero, perché non parli
                  basterebbero quattro parole"è stato un gioco"
                  ed io tornerai a guardarti come tutti gli
                  altri e forse riuscirei a pensare a qualcun'altro.
                  Margherita Fantozzi
                  Vota la poesia: Commenta
                    Scritta da: matisse

                    Insieme

                    Era bello vederli passeggiare
                    il passo incerto
                    la schiena leggermente ricurva
                    sotto il peso di una vita
                    non facile.
                    I vestiti un po' fuori moda
                    ma dignitosamente puliti
                    le loro mani unite
                    incrociate, come a formarne
                    una sola.
                    I loro occhi guardarsi per
                    ripetere all'infinito
                    meno male che ci sei ancora.
                    Margherita Fantozzi
                    Vota la poesia: Commenta