Scritta da: lolly76

Fogli

Tremo...
senza capire
che posso tornare,
tu sai
ma continuo a soffrire
tu sai
e non lo posso sapere.
Vorrei,
e le mie pagine stanche
sono fogli di cristallo...
che si piegano,
come un segno nella mente
e tu sai,
che tanto io non le cancello.
Vedrai...
ma non cerco più.
Perché non vedo più niente,
perché non spero neanche,
perché temo ogni istante...
perché vorrei che ci fossi anche tu.

Le parole ormai tremano
Ogni lettera è un respiro
Le virgole hanno sempre un senso strano
Il tempo ormai è un futuro apparente.

Era una notte senza luna e senza voce...
Ora è un foglio senza pace.
Vota la poesia: Commenta
    Questo sito contribuisce alla audience di