Come foglie

Dondolano al vento della notte
Da braccia spettrali
Alte... irraggiungibili
Fruscio maestoso
Come canto di anime tornate
Anch'io con loro
e... per un attimo
la mia mente è vuota
Ripeto autistici dondolii
ad alienare ogni mio stanco
pensiero.
Elisabetta Iannascoli
Composta venerdì 5 giugno 2009
Vota la poesia: Commenta
    Questo sito contribuisce alla audience di