Questo sito contribuisce alla audience di

Le migliori poesie di Don Juan

Nato a Cosenza (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi e in Frasi per ogni occasione.

Scritta da: Don Juan
Una pallottola senza meta
sparata in aria da una gelida mano
fende l'aria e copre il suono della notte,
vaga senza sapere chi colpire
corre senza conoscere uno schianto,
muore senza aver esploso il suo grido.
E rimane lì freddata dal destino
senza aver vissuto l'ultimo schianto
senza aver dato un senso alla sua corsa.
Don Juan
Composta sabato 27 giugno 2009
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Don Juan
    Questa non è una penna,
    è la porta sempre aperta delle emozioni
    che cavalco ininterrottamente,
    non è una penna,
    è il confine tra la realtà
    e la realtà che vorrei,
    è il limite massimo dei miei pensieri.
    Non è una penna,
    è il salvagente in mezzo al mare
    cui mi aggrappo quando
    neanche il fiato mi rimane in corpo,
    è la luce che inseguo
    quando tutto intorno non rimane che il buio.
    Don Juan
    Composta domenica 24 aprile 2011
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Don Juan
      Amo il buio,
      l'ho sempre amato,
      l'ho sempre venerato.
      Amo il buio
      e tutte le sue sfumature,
      amo il buio
      e restare tra le sue maglie,
      amo illuminare gli altri
      e nella mia oscurità riuscire sempre
      ad essere quello che sono realmente.
      Amo il buio
      e nel buio amo i miei più grandi difetti,
      amo il buio
      e tutto quel vorticoso senso
      di vuoto che mi viene a guardarlo.
      Amo il buio
      e quella scintillante emozione
      che mi accende dentro,
      quella fiamma che rende più buio tutt'intorno.
      Don Juan
      Composta sabato 4 giugno 2011
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Don Juan
        Ho cercato la felicità
        nel fondo di una bottiglia
        e ad occhi spenti ho capito
        che sul fondo c'ero io,
        ho rovistato invano
        nelle tasche del tempo
        cercando di rubare vecchie foto
        di sorrisi perduti e mai ritrovati.
        Ho pianto in un angolo al buio
        chiudendo la porta in faccia al sole
        stringendo in mano un litro
        di felicità apparente,
        fino a non sentir più rumore.
        Ora so che la felicità non è di questo mondo,
        cercarla è solo un gioco,
        nessun vincitore, solo vinti e disillusi.
        Don Juan
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Don Juan

          Tra cuore e mente

          Tra cuore e mente
          abbiamo solcato rotte
          che il mondo brama famelico,
          abbiamo tracciato sentieri
          e riempito i vuoti,
          abbiamo cavalcato l'onda
          del dolore e del piacere,
          abbiamo ascoltato le urla
          dell'anima che prigioniera in corpo
          in un groviglio di passioni
          si libera ad ogni parola
          scritta col cuore.
          Tra cuore e mente abbiamo
          riempito di emozioni le nostre
          giornate e le pagine bianche
          delle vite altrui.
          Don Juan
          Vota la poesia: Commenta
            Scritta da: Don Juan
            Nei tuoi occhi ho perduto il senno,
            ho lasciato nelle tue mani il meglio di me,
            ho dimenticato sulle tue labbra
            la parte più dolce di me.
            Un fulmine a ciel sereno
            ha squarciato il blu intenso
            che colorava e profumava il mattino:
            tu nei tuoi passi lenti,
            nel dolce ondeggiare a ritmo
            del vento che ti porti dietro.
            È stato un soffio di vita,
            una lama di luce nel buio,
            è stato meglio di ogni putrido ricordo,
            meglio di tutti i sogni che
            di notte soffoco tra le mani,
            molto più di quanto potessi
            chiedere, aspettare, sperare.
            Uno sguardo incrociato,
            un attimo straziante e
            poi sei andata via
            nell'abbraccio che forse meriti.
            E sono andato via
            nel baratro che forse merito.
            Don Juan
            Vota la poesia: Commenta
              Scritta da: Don Juan
              Di stazione in stazione
              ho respirato l'aria
              della solitudine e del vuoto
              di una notte fredda e silenziosa.
              Sulle ali del tempo
              ho posato una speranza,
              una nuova illusione,
              un ultimo desiderio
              che si aggrappa disperato
              sulle torbide pareti dell'apatia.
              Seduto sul ciglio del nero infinito
              aspetto inerme che ritorni il vento
              a scuotere i miei giorni.
              Don Juan
              Vota la poesia: Commenta
                Scritta da: Don Juan
                Io credo che la poesia sia più
                di due parole buttate su un foglio bianco,
                sia più di un rigido schema
                di intrecci e paroloni.
                Credo sia semplicità:
                un petalo che si posa leggero
                sul palmo di una mano curiosa,
                una piuma che fa il solletico,
                un salvagente in mezzo al mare,
                la finestra che d'improvviso s'apre
                quando non si riesce a respirare,
                è un quaderno che profuma di nuovo
                e che reclama a gran voce le sue parole
                per trasformarle in emozioni.
                Don Juan
                Composta sabato 16 ottobre 2010
                Vota la poesia: Commenta
                  Scritta da: Don Juan
                  A bocca aperta resto ad osservare,
                  ammutolito da tanto splendore,
                  zittito da tanta immensità,
                  mortificato da tanta bellezza:
                  un imparagonabile esplosione di infinito.
                  Un brulicare silenzioso di stelle
                  che si affollano ad incendiare di poesia un cielo
                  nero e spaventosamente profondo.
                  Solo i pensieri a farmi compagnia,
                  solo la paura ad accompagnarmi.
                  Mi sento piccolo, mi sento vulnerabile,
                  ma poi guardo a terra e vedo una formica,
                  e per un istante mi sento immenso,
                  potente e invincibile.
                  In un sorriso spengo quest'attimo di follia
                  e mi rendo conto che è vero,
                  che tutto è relativo:
                  anche la paura, anche il dolore.
                  Don Juan
                  Composta domenica 31 luglio 2011
                  Vota la poesia: Commenta