Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Dario Motti

Nato venerdì 1 settembre 1950 a milano (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Umorismo.

Scritta da: dax

Ricordando Pasolini

Continuano i giorni pieni di sole malato
la nebbia cinge gli alberi nudi di rugiada
sul fiume il cadavere d'un gabbiano avvelenato

Dove andiamo umanità disperata
verso un futuro di progresso
oppure verso una vita sacrificata

Pier Paolo diceva" sviluppo non è progresso"
parole sagge d'un poeta illuso
noi siamo soli senza più neanche il sesso

Dio è morto Marx un'illusione
spetterà sempre all'uomo costruire la società nuova
una civiltà senza sfruttamento né prevaricazione

Una umanità nuova d'intenti
di libertà risuscitate
non come oggi di fronte alla violenza sgomenti

Questo vi chiedo senza ipocrisia
ma se vogliamo che ciò s'avveri
via il potere alla borghesia.
Dario Motti
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: dax

    Nuove

    Nuove vite
    risorgeranno dalle carni

    Nuovi ricordi affolleranno
    le menti, nuove esperienze

    Nuovi filosofi scruteranno
    i misteri dell'anime

    Nuovi poeti ameranno
    i fiori, i tramonti infuocati

    Nuovi oceani saranno
    da navigare, nuove vette
    da conquistare

    Nuove donne da baciare
    nuovi figli d'abbracciare
    nuovi vecchi da rispettare

    Nuove strade da percorrere
    nuove vite da vivere.
    Dario Motti
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: dax

      Siamo tutti tibetani

      Sul tetto del mondo
      hanno portato la guerra

      I torrenti arrossati dal sangue
      degli innocenti

      Bruciati i libri strappati i cuori,
      rubata la terra la libertà

      Nel nome d'una speranza
      d'un socialismo utopistico

      Cancellato tradito
      dal più becero nazionalismo;
      dal più feudale imperialismo di rapina

      Alziamo la testa uomini della ferra
      fratelli tibetani popolo cinese

      Per una vera alleanza un'unione
      fraterna cacciando nel limbo della storia
      chi distrugge le vostre anime le vostre terre

      Uniamoci esseri senzienti di tutto il pianeta
      contro i guerrafondai, gli affamatori
      i distruttori della biodiversità
      gli assassini delle culture

      Gridiamo la verità!

      La verità è vita per l'umanità
      rispetto per il pianeta

      E la verità è sempre rivoluzionaria!
      Dario Motti
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: dax

        Eluana 10-02-2009

        Nel destino tragico
        la giovinezza spezzata: distrutta

        Sul letto il dolore:
        sprezzanti uomini accorrono

        Il doloroso amore, sfruttato amore,
        commercializzato: il potere accaparra

        Silenzio!

        La preghiera incombe sui cuori,
        dal Mio Alto Scranno Vedo!

        Non Giudico!... Perdono!
        Dario Motti
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: dax

          Pioggia

          Pioggia che taccheggi discreta
          sui vecchi tetti, sulle auto parcheggiate
          sull'umanità che frettolosa
          vaga nella città umida ed indifferente

          Pioggia che strapazzi i ricordi,
          le violente stazioni della vita,
          che bagni con lacrime
          i sassi antichi testimoni della storia

          Che bagnasti le trascorse vite dei nostri padri;
          i gloriosi passati; le vergognose menzogne
          i pianti dimenticati, i dolori assopiti

          Pioggia purificatrice
          lava i nostri cuori
          dalla paura, dall'indifferenza
          dalla stupidità: dalla quotidiana
          monotonia della mediocrità

          Lava i corpi i pensieri
          le anime di noi poveri viventi

          Lava le sozzure gli escrementi
          di questa contorta civiltà

          Torni posarsi sui fiori
          la rugiada pura e libera
          della nostra passata
          irrecuperabile giovinezza.
          Dario Motti
          Vota la poesia: Commenta
            Scritta da: dax

            Intrepida giovinezza

            L'intrepido sapore
            della giovinezza

            Dove il sapore del sesso
            condiziona le emozioni,
            tumultuoso sangue investe i sensi,
            il cervello s'annebbia
            cadi nella voluttà

            Libero da pregiudizi e paure
            affondi il membro turgido
            nell'agognata fessura

            Un tumultuoso caldo vortice
            avvolge l'esuberante vitalità

            Sudore gemiti carezze
            baci, lingue che s'incrociano,
            bollenti sussurri, parole rubate
            parole violente: sussurrate

            Il sole batte furioso sui corpi
            che sputano velocemente
            l'essenza d'amore

            Si rilassano stesi al sole
            si rilassano con un sorriso
            complice: malizioso.
            Dario Motti
            Vota la poesia: Commenta
              Scritta da: dax

              Non ti dimenticherò

              Dormi il sonno della speranza eterna,
              nel tuo giaciglio di terra
              tua madre t'abbraccia nel calore della vita

              Il tuo cuore dorme nel petto
              germogliando una piccola viola

              Sapremo ritrovarci un giorno
              quando l'eterno mare dell'esistenza
              spingerà la mia barca nel tuo porto silenzioso

              Vedremo nel cielo dell'eternità
              colorarsi i nostri volti, nel sorriso
              di chi contempla l'infinita libertà
              l'amore della pietà di Dio.
              Dario Motti
              Vota la poesia: Commenta
                Scritta da: dax

                Libellule

                Libellule dalle ali spezzate
                il cielo ha inghiottito
                i vostri pensieri d'amore

                Sui fiori rattristati
                dalla vostra assenza
                cala il sipario della notte,
                come cade l'illusione
                della libertà, il potere
                vi schiaccia in una
                morsa di ghiaccio sporco

                Libellule dalle ali spezzate
                gli occhi sbarrati
                sul viso del vostro assassino
                si riempiono di sangue vergine

                Libellule dalle ali spezzate
                la severità del vostro giudizio
                condannerà noi ad un eterno pentimento.
                Dario Motti
                Vota la poesia: Commenta
                  Scritta da: dax

                  Paesaggio

                  Sulle colline sfuma la nebbia
                  misteriosa come un sogno
                  ammorbidendo le cime solitarie

                  Nel fresco del mattino scroscia
                  l'acqua del torrente, nuotano
                  pigre le trote sognando
                  un grande fiume pulito

                  Gli alberi sussurrano tra loro
                  chiamandosi a vicenda, sbadigliando
                  con i loro lunghi rami innocenti.

                  Mentre tra le foglie le farfalle
                  dispiegano insonnolite
                  le loro fantasiose ali:
                  colori di primavera.
                  Dario Motti
                  Vota la poesia: Commenta