Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Cristina Cossu

Insegnante, nato mercoledì 26 giugno 1968 a Cagliari (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Umorismo, in Racconti e in Frasi per ogni occasione.

Scritta da: Cristina

Luci d'estate

Distesa sulla calda terra,
ascolto il vociare delle fronde
cullate da una brezza malandrina.
Quanto azzurro sopra me e quanta pace.
I miei pensieri si fondono ai ricordi
ed è gioia, leggerezza, amore.
Ieri e oggi; nuove consapevolezze
vecchie malinconie.
Mi son lasciata plasmare dal tempo;
l'ho assecondato e oggi gli sono grata.
Ora la mia mente respinge le illusioni,
medita sui facili entusiasmi,
costruisce forti corazze
quando all'orizzonte si profilano
insidiose linee oscure.
Scorgo tra le foglie un timido raggio di luce;
è un abbraccio, un sogno,
una emozione che respiro con tutta me stessa.
Cristina Cossu
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Cristina

    Vivi lassù

    Ora vivi tra le creature dell'immenso,
    dove la notte non cala mai.
    L'anima pura e nobile, tua unica guida,
    nel breve percorso della vita.
    Gli occhi sereni, il sorriso gioioso;
    dentro e attorno a te la pace.
    Danzi leggera, avvolta dalla luce,
    spirito d'amore, cuore vivo.
    Il buio è lontano e lontano è il dolore;
    lasciati cullare dal canto degli angeli.
    A te, Rita.
    Cristina Cossu
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Cristina

      Paure di madre

      Salgo e scendo senza sosta,
      di giorno come di notte.
      Il cuore batte alto
      ma raramente di gioia.
      Temo l'attimo di felicità,
      l'illusione passeggera,
      preludio di lunghi istanti di paura.
      Temo l'uomo e il suo istinto
      incontrollabile, malvagio, distruttivo.
      Diffido di gesti e parole,
      di sguardi che riflettono buio.
      Volo alto, per poi subito precipitare;
      la terra mi illude per un momento
      per poi spingermi verso il limbo eterno.
      Cristina Cossu
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Cristina

        Leggerezza

        Agili e snelle, le verdi foglie
        fluttuano sinuose nell'aria incantata.
        La brezza le sospinge verso l'acqua
        che scorre leggera tra braccia sicure;
        un lungo cammino, per poi fondersi voluttuosamente
        all'azzurrità del mare.
        Nuove creature popolano l'immenso;
        si cercano, si amano.
        Nell'altro trovano se stessi.
        Cristina Cossu
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Cristina

          Piume

          L'emozione prepotente si impossessa dell'essere.
          Aprirsi... lasciarsi andare, non ponderare; leggerezza spudorata, ostentata, profonda autentica.
          Amore, passione dal tramonto all'alba; alba lieve, profumi speziati, avvolgenti e vivi.
          Linfa vitale non abbandonare gli esseri.
          Il giorno intanto incalza arrogante.
          Ora è rumore, vociare, materia razionale.
          Verso sera un velo di porpora avvolge uomini e mondi.
          Di nuovo vedo spegnersi le luci.
          Il cielo si popola di diamanti
          mentre l'universo si veste di mistero e passione.
          Cristina Cossu
          Vota la poesia: Commenta
            Scritta da: Cristina

            Sensazioni

            Sento un soffio sfiorarmi la pelle.
            Brividi mi avvolgono mentre gli occhi vagano lontani.
            Battiti violenti di passione
            attendono di squarciare il velo dell'incoscienza.
            La mente concreta è lontana, svanisce, si disperde.
            Ora, tutto è purezza, verità, essenza.
            Non è un corpo ne una mente.
            Non è un sogno o una utopia.
            È una donna, una vita.
            Cristina Cossu
            Vota la poesia: Commenta