Questo sito contribuisce alla audience di

Filastrocca per orientarsi

Sette punti ho avuto in dono
Per capire dove sono
Sopra me c'è il cielo vuoto
Io cammino ma non nuoto
Sotto me c'è il duro suolo
Io cammino ma non volo
Alla destra la mia mamma
A sinistra il mio papà
Dietro me ciò che era prima
Avanti a me ciò che sarà
Sopra e sotto, un lato e l'altro
Dietro e avanti: il mondo è mio.
Ma dov'è il settimo punto?
È nel centro: sono io.
Bruno Tognolini
Vota la poesia: Commenta

    Poesie di Rabbia

    Invettiva del tu

    Tu
    Il peggiore di tutti i tu
    Io vorrei non ci fossi più
    Che per una magia sparissi
    Che potessi fare due passi
    In avanti dove non ci fossi
    All'indietro prima che arrivassi
    Da un reame di sole e di sassi
    Tu

    Che ogni giorni mi piaci di più.
    Bruno Tognolini
    Composta mercoledì 18 agosto 2010
    Vota la poesia: Commenta
      Non mi toccare
      Non ci provare
      Stammi lontano, non ti avvicinare
      Intorno al cuore ho sedici cani
      Intorno al cuore ho un incendio rosso
      se tu mi tocchi ti bruci le mani
      Se tu mi tocchi ti saltano addosso
      Intorno al cuore ho filo spinato
      Le tue parole me l'hanno legato
      E ora tu vieni e mi cerchi la mano
      Ma non la trovi perché
      Come una stella da un aeroplano
      Sono lontano
      Così lontano
      Lontano da te.
      Bruno Tognolini
      Vota la poesia: Commenta

        Rima della rabbia giusta

        Tu dici che la rabbia che ha ragione
        È rabbia giusta e si chiama indignazione
        Guardi il telegiornale
        Ti arrabbi contro tutta quella gente
        Ma poi cambi canale e non fai niente
        Io la mia rabbia giusta
        Voglio tenerla in cuore
        Io voglio coltivarla come un fiore
        Vedere come cresce
        Cosa ne esce
        Cosa fiorisce quando arriva la stagione
        Vedere se diventa indignazione
        E se diventa, voglio tenerla tesa
        Come un'offesa
        Come una brace che resta accesa in fondo
        E non cambia canale
        Cambia il mondo.
        Bruno Tognolini
        Composta sabato 17 luglio 2010
        Vota la poesia: Commenta