Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Anna Rijtano Mallus

Autrice, nato giovedì 12 agosto 1954 a Catanzaro (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritta da: Anna Rijtano Mallus

La Donna è paladina dell'oltritudine

La Donna è mille e più cose.
Lei è l'artista,
la bellezza,
la fiducia,
il lavoro.
Lei è l'eleganza,
la tenerezza,
la meraviglia.
Lei è l'amicizia,
l'empatia,
la compassione.
Lei è la solidarietà,
la forza,
la robustezza,
la solidità.
Lei è la resiliènza.
La donna è l'Oltrè
è la paladina dell'oltritudine.
Anna Rijtano Mallus
Composta giovedì 30 novembre 2017
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Anna Rijtano Mallus

    Musica d'autunno

    Camminando nel bosco
    ho sentito come un crepitio,
    mi sono voltata in cerca di quel che sembrava
    un allegro falò.
    Era una pioggia di foglie secche
    che fastose esibivano colori e sfumature
    in una danza sinuosa.
    Cadevano posandosi
    l'una accanto all'altra.
    Su quel tappeto di foglie fruscianti
    dipinte d'autunno
    ho danzato.
    Anna Rijtano Mallus
    Composta lunedì 12 ottobre 2015
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Anna Rijtano Mallus

      Percorso Introspettivo

      Fluttuando nel vuoto dentro
      perduta tra le viscere della terra
      percorro i meandri della mente.
      Vedo pensieri cullarsi sulle onde di un mare solitario.
      Nei recessi inesplorati del cuore
      un opificio d'amore
      negletto dall'oceano del tempo.
      Da incessanti recrudescenze l'animo inaridito,
      e già lasso
      attende il tramonto degli astri.
      Con ogni fibra intorpidita dall'ozio
      ho toccato il fondo della valle desolata.
      Vigoria,
      arenata come l'alga sulla battigia,
      riafferra la vita
      come l'aquila ghermisce
      la sua preda.
      Assurgi
      ritrova l'identità smarrita
      tra le brume del del passato.
      Spalanca ancora il cancello ai sentimenti
      lastrica la strada della rinascita.
      Anna Rijtano Mallus
      Composta domenica 10 dicembre 2006
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Anna Rijtano Mallus
        In una vecchia scrivania abbandonata,
        frugando nei cassetti impolverati,

        ho ritrovato una parte della mia vita
        con tanti sogni arrotolati

        e da tempo messi in soffitta a riposare.

        Oggi li prendo uno ad uno

        e li stendo al sole di una nuova primavera

        provando a dar loro nuove forme
        e nuova sostanza.
        Anna Rijtano Mallus
        Composta giovedì 2 marzo 2017
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Anna Rijtano Mallus

          Canti mattutini

          I canti mattutini
          di nidiate pigolanti
          il cuor suo rendean contento.
          E, mentre con lor dialogava,
          il suo volto risplendea gioioso al sol.
          Vi prego, augelli,
          tacete per un poco,
          lei s'è addormentata
          in un quieto sonno profondo!
          Tacete, augelli,
          ancor per un poco,
          non rammentate all'affranto cor mio
          ch'ella non potrà più udire
          il vostro melodioso canto!
          Anna Rijtano Mallus
          Composta sabato 3 dicembre 2011
          Vota la poesia: Commenta
            Scritta da: Anna Rijtano Mallus

            Passeggiate in montagna

            Stradine di montagna
            l'odore della legna
            l'aria è pregna
            rami penduli sfioran le braccia
            un capriolo tra la siepe si affaccia
            nell'aia l'oca starnazza
            il tacchino con l'anatra socializza
            la contadina ramazza.
            L'erta salita sfianca
            mi siedo e rifiato su una panca
            mi disseto ad una fontanella
            nitrisce la cavalla
            mi sfiora una gialla farfalla.
            Anna Rijtano Mallus
            Composta domenica 12 ottobre 2014
            Vota la poesia: Commenta
              Scritta da: Anna Rijtano Mallus

              Esistenza inquieta

              Sono inquieta con la vita:
              mi ha voltato le spalle
              negandomi ogni volta
              ciò cui tanto aspiravo.

              Sono indignata col tempo:
              dileggiatore e cinico,
              non ha mai voluto pareggiare i suoi conti.

              Sono adirata col mondo,
              principalmente con quelli che,
              fucinando inganni,
              hanno voluto donarmi
              solo amarezze e tradimenti.

              Sono infuriata con me stessa:
              ho saputo soltanto subire
              sempre
              passivamente
              ogni offesa
              ed ogni ingiusto affronto.
              Anna Rijtano Mallus
              Composta mercoledì 17 febbraio 1999
              Vota la poesia: Commenta