Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Anna De Santis

Proverò a recuperarti

Oggi son salita sul monte alto del mio dolore,
non ho piu lacrime da versare,
ci sarà un modo per recuperarti
amore,
vorrò provartelo in ogni modo,
che per me sei la cosa più importante,
altrimenti senza te, non riuscirò più a scendere.
Non sò come andrà a finire,
ma devi esser certo che t'amo da morire.
Anna De Santis
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Anna De Santis

    Prima elementare 15-09-08

    Ormai sei un ometto,
    e vien giù una lacrima
    pensando a quanto sei cresciuto,
    i tuoi sei anni amore
    anch'io ho avuto e sempre mi hai chiesto:
    Nonna, quando da solo leggerò le favole,
    quando dovrò aspettare?
    tempo al tempo, a scuola devi andare,
    imparare a leggere e pensare,
    scrivere in modo giusto,
    ascoltare e star composto.
    Ricorda questo giorno amore mio,
    sarà importante, avrà inizio il tuo sapere
    e spero negli anni a venire,
    di poterti seguire
    nel tuo crescere ed imparare.
    Una sola cosa ti auguro con tutto il cuore;
    che lo studio sia per te un piacere.
    Anna De Santis
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Anna De Santis

      Ammetto di aver sbagliato

      Cos'è che non mi fa ragionare,
      forse il dolore che dentro mi distrugge,
      ammetto solo ora di aver sbagliato,
      troppo ho dato,
      e senza risparmiarmi ti ho dedicato la vita,
      i miei migliori anni.
      Il mio amore per te, unico e immenso,
      e per questi sentimento
      ho rischiato di annullarmi,
      di non avere più una mia vita.
      Quando alla fine ti senti dire che non hai fatto niente,
      le tue parole le sento ancora come eco,
      trafiggono, e nella piaga ancora...
      Perché amore mio, voluto, tanto desiderato,
      perché figlio mio?
      Eppure tutto ti ho perdonato,
      ti ho sempre capito, assecondato...
      forse perché troppo ti ho amato.
      Anna De Santis
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Anna De Santis

        Scusa amore

        Scusa amore se ho spiato i tuoi pensieri,
        ho condiviso intimi momenti,
        ma è mancato alla mia voglia,
        al mio desiderio,
        quel dono immenso di esser mamma.
        L'ho vissuto con te,
        ed in me cresceva e nel tuo grembo,
        quel bimbo tanto amato,
        tanto voluto,
        già mio lo sentivo e ti ho spiato,
        confesso, e con te ho sperato.
        Amore mio quel bimbo, è stato un mio segreto,
        tu sai quanto l'ho desiderato.
        Anna De Santis
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Anna De Santis

          Ipocrisia

          Ipocrisia è fingere di essere quello che non sei,
          non lasciarsi andare,
          pensare e non voler trasmettere,
          perché filtrare quello che si vuole
          e trattenere.
          Ipocrisia è soffrire per non poter gridare,
          dentro ti fa male,
          non poter dire, fare, amare,
          bisogna fare sempre compromessi
          tra la lingua e cervello.
          "mostrati come sei"!
          Ipocrisia è non dar retta al cuore,
          vivere senza tanto pensare,
          all'anima non piace questa continua bugia.
          Ipocrisia è non avere coraggio di esprimere i propri sentimenti,
          non trattenerli, o prima o poi ti penti.
          Anna De Santis
          Vota la poesia: Commenta
            Scritta da: Anna De Santis

            Dedicata a me

            Morbidi contorni, pelle odorosa,
            dove ognun riposa,
            corposa, gioiosa
            sempre attraente,
            nella semplicità coerente,
            sia nella vita che nell'amore,
            a tratti presuntuosa.
            Donna dai mille volti,
            nascosti, forse, dai mille segreti,
            donna dalle mille promesse,
            da tutti contese.
            Capello fluente, sorriso indulgente
            generosa corteccia
            dove ognuno s'appoggia, s'intreccia,
            dove tutti hanno inciso,
            ha ricordi e ferite,
            dal tempo e dalla voglia, guarite.
            La voglia, non mi abbandona mai,
            di continuare a vivere, donarmi ancora e sorridere
            per non lasciarsi andare.
            Anna De Santis
            Vota la poesia: Commenta
              Scritta da: Anna De Santis

              Gli stronzi

              De stronzi se ne trovano a migliara,
              appesi agli arberi, perché nun sanno scenne,
              certi sai volano, tutti quelli folli,
              antri se rigirano da soli
              e se inpataccano co la loro puzza.
              Poi c'è lo stronzo che nun sembra vero, se mimetizza
              e quello fà paura,
              ma poi scoperto sempre in tera resta.
              Quelli veri, stanno pe tera spiaccicati,
              piantati co un giro drentro all'artro
              e più se rigirano e più er fetore aumenta,
              poi vengono schiacciati da antri stronzi.
              Anna De Santis
              Vota la poesia: Commenta
                Scritta da: Anna De Santis

                Bevemo er vino

                Bevemo er nostro vino, ch'è sincero,
                così se dice, perché ce fà più veri,
                quello che devi dì, quello che devi fà,
                te viè leggero.
                Godi cor vino ch'è la nostra droga,
                t'annebbia un po' la vista e anco er cervello,
                tutto te sembra bello, te fà er core bono
                e diventi un po' bambino,
                nell'ingenuità poi dì de tutti quer che voi.
                Bevemo tutti che ce riscallamo,
                e Bacco ce accompagna, tutto d'un fiato
                scolamoce er boccale, così semo m'briachi.
                Arriva la mattina, ch'è stato tutto un sogno
                te risveji tutto rintronato,
                felice e anco riposato...
                Anna De Santis
                Vota la poesia: Commenta
                  Scritta da: Anna De Santis

                  L'invisibile

                  Siamo gocce,
                  lacrime di uno stesso dolore,
                  asciugate e consolate
                  da un unico amore,
                  perché le nostre anime
                  troppo tardi si sono ritrovate.

                  Anime perse, destinate forse
                  ma cercarsi dove,
                  ogni cosa muove amore,
                  ogni cosa grida amore
                  e ci siamo capiti, ed amati.
                  Perché lontani, perché le mani
                  poco si stringono, ma tanto si cercano?

                  Voglio ancora lacrime,
                  che siano di gioia,
                  per averti giorno dopo giorno,
                  forte ti amerò
                  ma questo non è possibile
                  e resterò l'invisibile,
                  pronta a consolarti... sempre tua sarò.
                  Anna De Santis
                  Vota la poesia: Commenta
                    Scritta da: Anna De Santis

                    Semplicemente

                    Semplice nei tuoi gesti,
                    disarmante sorriso,
                    semplice nell'apparire,
                    nel porgerti, nel divenire.
                    Donna vissuta, dal dolce volto,
                    antico e vellutato,
                    donna dal triste passato
                    ricordi di guerre e carestie,
                    quanto ti ho amato...
                    Semplice come i fiori del tuo giardino,
                    nel tuo dire, semplice nel tuo amore,
                    non servivano parole,
                    bastava uno sguardo una carezza,
                    e mi rivedo attaccata alla tua gonna,
                    mi dicevi: mio piccolo amore.
                    Semplicemente semplice... nonna.
                    Anna De Santis
                    Vota la poesia: Commenta