Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Alessandro

L'amata gioventù

Aspettavo con ansia la calda sera,
mi ritrovai da solo nel freddo mattino,
al sorgere del sole nell'aria ancora
il profumo dei prati in fiore,
riflesso in uno specchio d'acqua
delle rughe sul mio viso apparire,
incredulo restai in silenzio,
mentre nella mente mia il ritorno
di quei giorni felici pieni d'amore
di giovani emozioni,
del tempo che fu
l'amata gioventù.
Alessandro Celato
Composta mercoledì 15 aprile 2020
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Alessandro

    Battessimo

    Anna Maria oggi è la tua festa
    felici di essere al tuo fianco
    ad ornare questo evento festoso
    qualcosa sta per cambiare nel
    percorso della tua vita terrena,
    nella virtù e nella prosperità
    sarai il frutto dell'amore
    adagiata con amore fra le tenere braccia
    nella tenera innocenza sarai
    affidata nel sacro tempio del signore
    per ricevere il dono del battesimo
    il volto santo e la sua luce
    illumineranno questo divino giorno
    e su di te splenderà
    mentre l'acqua benedetta
    nel segno della croce
    dolcemente accarezzerà la fronte tua
    avrai la purezza del signore
    e lo spirito santo regnerà in te.
    Alessandro Celato
    Composta giovedì 28 maggio 2020
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Alessandro

      Che femmena

      Aveva gli occhi di una bambina
      un sorriso così dolce
      delle labbra per farci sognare
      e un profumo per farsi odorare, d'improvviso
      si è svegliato il vento e come una piuma
      se la portata via con se verso il cielo azzurro
      adagiandola sulle ali della felicità
      è senza dire una parola ha lasciato
      a noi il suo profumo.

      Che femmena

      che peccato.
      Alessandro Celato
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Alessandro

        Come un fulmine

        \Con la sua partenza
        quella fiamma che ardeva
        dentro di noi
        come un fulmine
        al ciel sereno
        si è spenta,
        si è spenta, lasciando
        in noi la speranza
        di riaccenderla,
        nel suo silenzio lei,
        nostalgica sarà
        e una piccola lacrima
        il suo dolce viso bagnerà,
        ma con la gioia
        di un sorriso ci lascerà
        e con questi fiori
        tra le braccia se ne andrà.
        Alessandro Celato
        Composta giovedì 13 giugno 2019
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Alessandro
          Tu, carmela.
          Sei arrivata tra di noi,
          così tenera e dolce,
          con gli occhi pieni di luce,
          nel volto la dolce primavera.
          E fra i capelli dei teneri
          fiorellini gialli,
          che ondeggiati dolcemente
          dal vento
          lasciano nell'intorno
          un intenso profumo...
          adesso che te ne andrai
          questa stanza non avrà
          più luce
          resterà fredda e buia,
          e sul viso una lacrima
          piano piano apparirà.
          Alessandro Celato
          Composta giovedì 5 marzo 2020
          Vota la poesia: Commenta
            Scritta da: Alessandro

            Il dono dell'amore

            Era un giorno come tanti nel passeggiare sotto un cielo di nuvole bianche lucenti tale stelle cadenti ti abbandonasti in credula al cieco destino dell'improvviso apparire di un bagliore di luce che ti cinse e spinse fra le braccia dell'amore gioia di lacrime il tuo viso rigarono mentre nel petto l'inimmaginabile dono dell'amore stringevi. Al risveglio il frutto accarezzavi dell'amore tuo innocente sorriso di una tenera bambina.
            Alessandro Celato
            Composta sabato 16 novembre 2019
            Vota la poesia: Commenta
              Scritta da: Alessandro Celato

              Poesia

              Amore

              per il tuo giorno
              solenne

              mi ero distratto
              è distrattamente

              come d'incanto mi
              ritrovo al tuo fianco

              nel fato per incoronare
              è ardire le emozioni

              di questo giorno speciale
              tu mia dolce sovrana

              accoglierai questo
              si

              nel tuo cuore
              ne farai il dono

              più umile

              di quei giorni avvenire
              sarò per te

              il curule per tutto
              il percorso della

              vita.
              Alessandro Celato
              Vota la poesia: Commenta