Film di San Valentino: cinque classici da guardare abbracciati

Film di San Valentino: cinque classici da guardare abbracciati

Ecco cinque grandi classici da guardare sotto le coperte: i film di San Valentino vi faranno passare una serata romantica.

0
CONDIVIDI

Mancano pochi giorni a San Valentino, il giorno dedicato a tutti gli innamorati. Se non è vostra intenzione uscire di casa – magari perchè la giornata di lavoro si è fatta sentire – non preoccupatevi: si può passare una magnifica serata anche solo ascoltando insieme qualche canzone perfetta per l’occasione, oppure guardando un film di San Valentino abbracciati sotto le coperte. Nel nostro pezzo vi proponiamo cinque pellicole particolarmente indicate per passare una serata romantica insieme.

Film di San Valentino: ecco i nostri cinque preferiti

1) Notting Hill, diretto da Roger Michell

Uscito nel 1999, il film è ambientato nell’omonimo quartiere di Londra e racconta la storia d’amore tra una star del cinema (Julia Roberts) e un ragazzo comune (Hugh Grant). Un’amore che sembrerebbe impossibile, ma non lo è.

2) Io e Annie, diretto da Woody Allen

Uno dei grandi capolavori del regista americano, e che lo consacrò come uno dei più influenti di tutti i tempi del panorama cinefilo mondiale. La pellicola, uscita nel 1977, narra delle varie fasi della storia d’amore tra il comico Alvy Singer (interpretato dallo stesso Allen) e Annie Hall (Diane Keaton). Vinse ben quattro premi Oscar.

3) C’è posta per te, diretto Nora Ephron

Una storia d’amore nata tra le mail, quella che vede protagonisti Joe Fox (Tom Hanks) e Kathleen Kelly (Meg Ryan). Una commedia che remake del classico del 1940, ovvero “Scrivimi fermo posta” di Ernst Lubitsch. Ora potrebbe essere giunto il momento di un nuovo capitolo dedicato ai social.

4) Il paziente inglese, diretto da Anthony Minghella

Tratto dall’omonimo romanzo di Michael Ondaatje, “Il paziente inglese” è semplicemente uno dei film più premiati della storia con 9 premi Oscar vinti nel 1997. Straordinaria l’interpretazione di Juliette Binoche, che le valse il premio Oscar come attrice non protagonista e l’Orso d’argento a Berlino.

5) Harry, ti presento Sally…, diretto da Rob Reiner

Altro grande classico del 1989, con protagonista ancora una volta Meg Ryan. Rimane nella storia la scena in cui l’attrice simula un’orgasmo femminile in un bar.

NON CI SONO COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO