Questo sito contribuisce alla audience di

Frasi di Klara Erzsebet Bujtor

Nato a Keszthely (Ungheria)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Poesie, in Umorismo, in Racconti e in Diario.

Lunedì, 07 gennaio 2008
Dall'infinito cielo scende una piccola stella.
Il gelido vento di una notte fredda di gennaio, strappa lo scialle caldo dalla testa di una piccola donzella abbracciata strettamente al suo sposo che ascoltava ogni suo respiro. Affrettava i suoi passi tenendola vicino al suo corpo per proteggerla dai morsi del freddo e la neve mormorava sotto i loro piedi rompendo il silenzio della cittadina addormentata. La luna piena illuminava il loro cammino verso l'ospedale. Lei sospira, si lamenta, stringe forte il braccio del suo uomo, e cercando di vedere i suoi occhi caldi, per donargli un debole sorriso. Sta per nascere una nuova vita per andare contro al suo destino, quello che c'è scritto nel grande libro. E oggi, lontano da quella notte fredda, quando il pianto di una bambina appena nata gioiva i genitori, una donna nell'arco della sua vita, immersa nei ricordi, un'anima inquieta che cerca instancabile la ragione della sua vita. Asciuga le lacrime che solcano il suo volto provato, le sembra che la strada percorsa è un attimo fuggente e i ricordi e momenti vissuti si perdono nella dimenticanza, e continua a sfogliare le pagine del suo libro. In quella lontana notte fredda di gennaio, senza pretese, sono nata io.
Klara Erzsebet Bujtor
Composta mercoledì 9 gennaio 2013
Vota la frase: Commenta
    Buona Pasqua!

    Il sol levante tinge il cielo rosso e spunta il giorno dalle lunghe notti d'inverno,
    l'aria briosa colma della fragranza di fiori novelli e
    entra nelle nostre case la solare primavera.
    I balconi, giardini, campi splendono di petali di mille colori,
    ammirati dai nostri occhi perdendosi nella loro bellezza.
    Lustrano le case, i preti benedicono,
    dolci sfornati, bambini gioiosi,
    annunciano l'arrivo della Pasqua,
    l'amore per Cristo,
    un profondo respiro di vita pura,
    la festa della natura fiorente,
    il volo delle colombe bianche
    mentre suonano le campane.
    Klara Erzsebet Bujtor
    Composta mercoledì 4 aprile 2012
    Vota la frase: Commenta
      Una lacrima pudica sgorga
      sul volto rugoso della madre, che
      con lieve tremito,
      con rossore sulle guance
      sta davanti all'amata immagine
      di San Valentino,
      e sospira, sospira, sospira,
      Oh, amore,
      che sei tanto dolce,
      tanto bello,
      unico,
      indimenticabile,
      un dolce complotto
      contro la mesta solitudine.
      Klara Erzsebet Bujtor
      Composta sabato 4 febbraio 2012
      Vota la frase: Commenta
        Si sta vivendo il Natale o vogliamo o non vogliamo, dove posa il nostro sguardo, luci, addobbi, scintillante rosso vermiglio, ondate di auguri, molte, molte apparenze, ma la vera festa è quando è nel cuore e c'è con chi dividerla, e continui anche dopo Natale, e questo che io auguro a tutti voi.
        Klara Erzsebet Bujtor
        Composta sabato 24 dicembre 2011
        Vota la frase: Commenta
          Quando a qualcuno medesima volte faccio i miei auguri di compleanno,
          mi cresce il timore, quante volte ancora può spegnere una candela e esprimere un desiderio?
          Ove sulla tua torta ancor c'è molto posto e puoi spegnere tante candeline,
          e io ti auguro, che ogni volta esprimi un desiderio,
          quel desiderio si avvera!

          Buon Compleanno figlio mio!
          Klara Erzsebet Bujtor
          Composta sabato 19 novembre 2011
          Vota la frase: Commenta