Questo sito contribuisce alla audience di

- Pensa che c'è da sempre.
- Cioè?
- No dico il mare. Esiste da sempre.
- E quindi?
- Tu ci hai mai pensato che al Mondo ci sono cose che vivono molto più di noi? Le case, per esempio. Le case vivono un sacco di tempo. O le strade. Prova a pensare alle strade costruite nell'Antica Roma che sono lì ancora adesso. Ma anche le sedie, eh. Io a casa ho delle sedie che avranno... trecento anni.
- Pensa quanti culi avranno visto passare.
- E non ti fa nessun effetto?
- Prova a pensare alle cose che hai fatto nella vita.
- Eh.
- Le rifaresti?
- Vincenzo: Si.
- La vita... la vita è questa è questa. In questo momento, è adesso, capito? Il mare non pensa, ma c'è da sempre. Invece noi pensiamo e moriamo.
- Vincenzo: Che paragone è questo?
- Sarà bello quello delle sedie!
Il papà di Marta (Diego Abatantuono), Vincenzo (Fabrizio Bentivoglio)
Vota la citazione: Commenta
    Scritta da: Mattia Fragetta
    - Sbabbari, uomini di inaudita violenza, di inaudita ferocia... figli del Dio Odino... Io vi dico vostro re che questa volta i romani hanno tirato troppo la corda, perciò chi la fa l'aspetti è chiaro.
    - Chiaroooo!
    - Voi sapete qual è la città dei romani diciamo più tarchiotta, la città più grossa?
    - Romaaaa!
    - Bravi indovinato... roma capitale dei romani è chiaro, ma volevo sapere se lo sapevate pure voi... e io vi dico sbabbari che noi Roma la raderemo al suolo, noi ridurremo a carne e pesce, non ci rimarrà più neanche un filino d'erba.
    Vota la citazione: Commenta