Questo sito contribuisce alla audience di

Frasi di Mariella Buscemi

Psicologa/Autrice, nato domenica 3 gennaio 1982 a Enna (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Poesie, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritta da: Mariella Buscemi
La fine del mondo? O c'è o non c'è, mal comune e mezzo gaudio! Tanto, la fine del mondo la stiamo già vivendo, creata dalla logica del potere che ha ristabilito plebe, vassalli, valvassini e valvassori, feudi e feudatari, conti che detengono terre e servi assoggettati e soverchiati che vi lavorano i cui profitti sono ripartiti "cinque parti e una parte" come diceva mio nonno che ha vissuto la guerra.
Mariella Buscemi
Vota la frase: Commenta
    Scritta da: Mariella Buscemi
    Sono le favole che c'hanno raccontato mamme, nonne e zie da piccole ad aver costruito le nostre roccaforti di convinzioni sui sentimenti e sugli uomini. Un rospo rimarrà sempre un rospo, anche dopo averlo baciato, se è rospo dentro. Ci frega la scarpetta di cristallo che è scomoda e fa male, ci frega la mela che allunga la vita, ci frega il tappeto volante per poter inseguire i nostri sogni, ci frega la sindrome della crocerossina con quella strana tendenza a voler salvare a tutti i costi chi non vuole essere né salvato né guarito; gli uomini: malati terminali di sentimenti ed emozioni che se ne vanno in giro con flebo di zucchero per addolcire di tanto in tanto quei pensieri e quelle parole che se uscissero dalla testa e dalla bocca così per come sono, sarebbero amari, amari, amari. E noi che facciamo? Ci rimaniamo male per non essere le sole, le uniche, le eroine che che cancellano i ricordi delle "ex-qualcosa" e impediscono ogni altra forma di "future-qualcosa" all'infuori di noi stesse, arriviamo noi e vogliamo il primato su tutto, li spogliamo di un prima e di un dopo. Mi vien da pensare che sono proprio poveri gli uomini se devono fare i conti con tutto questo, ecco perché preferiscono rimanere rospi!
    Mariella Buscemi
    Vota la frase: Commenta
      Scritta da: Mariella Buscemi
      Soverchiati, schiavizzati e posseduti da ciò che ci inculcano, tendente all'ubbidienza piuttosto che alla morale, dar libero sfogo all'animale che c'è in noi è l'unico spiraglio che ci consenta di dissipare il buio dell'animo e la ferraglia delle catene coercitive del tutto che ci sta intorno, se non si rimedia così è l'asfissia.
      Mariella Buscemi
      Vota la frase: Commenta
        Scritta da: Mariella Buscemi
        Forse, si aspettava quella goccia, proprio quella, per far traboccare un vaso già da tempo ricolmo, uno dei due lo aspettava certamente, mentre l'altro, ignaro ed innamorato, continuava a versarci dentro l'amore liquido perché continuasse a distillare le promesse scambiate ed il primo già le dimenticava bevendo da un'altra anfora.
        Mariella Buscemi
        Vota la frase: Commenta