Frasi celebri di Francesco Avella

Questo autore lo trovi anche in Umorismo.

Scritta da: Francesco Avella
Presto ci sarà l'ondata di auguri per Pasqua, l'ennesima festa pagana (in lode a Eostre, dea della primavera) di cui i cristiani si sono appropriati per motivi politici e opportunistici, grazie a Costantino e al concilio di Nicea. Altro che "radici cristiane", le uniche radici che i cristiani hanno tra le mani, sono quelle che hanno strappato dai culti pagani.
Francesco Avella
Vota la frase: Commenta
    Scritta da: Francesco Avella
    Il cattolico medio è un "eterno Peter pan" che, pur sapendo di far parte di una religione che pone dei limiti alla sua libertà, pretende di fare il cazzo che gli pare, tirando in ballo la scusa del "siamo tutti peccatori". La libertà è una cosa seria: se volete averla, non mettetevi nella posizione di dover rispettare regole che la limitino. Si chiama coerenza, sapete.
    Francesco Avella
    Vota la frase: Commenta
      Scritta da: Francesco Avella
      Le regole religiose devono valere solo per chi sceglie di seguire la religione, non per tutti.
      Se vuoi essere cristiano o musulmano, allora sei libero di vivere secondo le regole cristiane e musulmane, ma questo vale per te che scegli appunto di far parte di queste religioni, non per tutte le altre persone.
      Chiaro il concetto?
      Non tutti sono talmente irrazionali da credere nelle superstizioni: non tutti, quindi, devono sottostare alle regole dei superstiziosi.
      Francesco Avella
      Vota la frase: Commenta
        Questo sito contribuisce alla audience di