Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie


Scritta da: CINELLA MICCIANI

Anima nuova

Resetterò la mia anima.
È un lavoro
non facile
minuzioso
ma proficuo
prezioso.
Ci lavorerò
per ridarle la luce.
Con pazienza
amore infinito
eliminerò le scorie
che aprono squarci
di buio opprimente.
Strapperò via
dal libro della vita
le pagine macchiate,
consunte, sfilacciate.
Lascerò le più belle
quelle piene di luce,
magiche, radiose,
ch'emettono un brillio
accecante, radioso
capace di farmi volare
fino a toccare il cielo.
Un libro della vita
lindo, profumato.
Pagine nuove
per un'anima nuova
libera di sorriderti,
pensarti, amarti
senza lacrime.
Solo sorrisi nel cuore
dove vivrai sereno
accanto a me
tra canti melodiosi
in un'oasi di pace
di gioia, di serenità.
Sarà una splendida,
magica culla d'amore,
specchio luminoso
di un'anima nuova.
Composta martedì 14 marzo 2017
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: CINELLA MICCIANI

    Le cose belle

    Le cose più belle
    che vorrei dirti
    sono quelle
    che non ti ho detto.
    Le più tenere, dolci
    solo mie e tue
    sono quelle
    che ho tenuto in me.
    I sorrisi radiosi
    quelli speciali
    che illuminano l'anima
    sono quelli che
    oggi costruisco per te.
    Ogni giorno ti parlo
    ogni istante ti penso.
    Divido anche i respiri
    tengo per me solo
    le ansie, i tormenti.
    M'invento fantasie
    porto alla luce
    ricordi stupendi
    momenti imperdibili
    e li racconto a te.
    Non sono sola mai.
    Vivo la tua essenza
    come presenza vera,
    come conforto
    nei momenti no
    e torno ad essere
    sogno e realtà,
    fusi in un assolo
    di musica e poesia.
    Le cose più belle
    che vorrei dirti
    sono quelle speciali
    che il mio cuore
    oggi sussurra a te.
    Sei tu la cosa più bella
    che vive dentro di me.
    Composta martedì 14 marzo 2017
    Vota la poesia: Commenta
      Fortuito fortunato incontro del pranzo,
      anche oggi baciati dal sole nei primi di marzo,
      sorridendo con le guance sollevi gli occhiali,
      portando il mio umore dalle ande alle alpi,
      in un batter d'occhio mi doni delle ali che in pochi istanti,
      mi portano in giro per il mondo superando il record degli innamorati,
      convengo sul ti vedo ma non ti guardo mangiare,
      sappi che un piatto di pasta è poco se ti vuoi allenare,
      starei ore e forse poi sarebbe per te un problema,
      essere osservati consumando un primo,
      e sentirsi ricordare dalla signora infastidita, la pasta l'hai mangiata?
      Il sole la scalda, è la tua risposta, e comunque ho gradito,
      un discorso infinito,
      sulle tue labbra il mio dito,
      a cercare il tuo corpo,
      e baciarti per ogni sorriso.
      Composta martedì 14 marzo 2017
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Mariella Mulas

        Scrivimi...

        Scrivimi...
        meglio che udire solo suoni
        di parole fuggenti.
        Potrò invece fermare emozioni
        negli occhi,
        per consegnarle al cuore,
        con sillabe di tenerezze...
        scrivimi di te,
        non intimidire pensieri...
        io porrò attente orecchie
        nello sguardo leggente,
        e labbra saranno
        a baciare pensieri.
        Non allontanare ricordi,
        userò le tue frasi
        come fiori di un giardino
        curato, cullato dalle mani
        della natura spensierata.
        Scrivimi, e la mia solitudine
        giacerà infine addormentata
        in zolle di essenze di gioia.
        Vota la poesia: Commenta