Questo sito contribuisce alla audience di

I morti viventi: Rufus.


Scegli la pagina:
...acuto, profondo, senza fine.
Poi il buio tenebroso a tratti colpito da fasci di fuoco come lanciati da un oscuro ed invisibile guerriero e quell'assordante rumore fatto di grida, invocazioni, pianti e crolli.
Era lì... fermo... impietrito mentre la terra oscillava e bagliori di fuoco illuminavano un cielo nero come la pece. Il caldo... quel caldo soffocante... insopportabile che aumentava sempre di più.
Non si alzò... non corse via... chiuse il volto fra le mani, mentre una lacrima si pietrificava con tutto il suo corpo.
L'avrebbe attesa ancora... si... per l'eternità.

Immagini con frasi

    Info

    Riferimento:
    - Dalle ultime scoperte archeologiche sembra che l'eruzione sia avvenuta nel mese di Ottobre.
    - Nomi, personaggi e fatti sono inventati. Il racconto è stato ispirato dal calco del corpo di un giovane uomo seduto, con le mani che gli coprono il viso ritrovato nei pressi del Foro.

    Commenti

    2
    postato da , il
    Infatti è stata proprio una giornata nera per i pompeiani.Lui, intanto, è ancora lì nel foro.... Grazie del commento, è stato molto gradito perchè espresso con il cuore. Ho letto con piacere il tuo racconto assaporando sensazioni a me sconosciute.
    1
    postato da , il
    stupendo affresco di una giornata nera...che più nera di così non si potrebbe

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:9.71 in 7 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti