Questo sito contribuisce alla audience di
Scritto da: Silvana Stremiz

Senza


Scegli la pagina:
...le rovine le sabbie gli spazi. Aria grigia senza tempo terra cielo confusi grigi come le rovine spazi senza fine. Albeggerà di nuovo cadrà la notte su di lui gli spazi l'aria cuore batterà di nuovo. Vero rifugio finalmente rovine sparse grige come le sabbie.
Faccia verso occhio calmo quasi raggiunto tutto bianco tutto calmo nessun ricordo. Sempre e soltanto immaginato l'azzurro chiamato ceruleo in poesia soltanto folle immaginazione. Piccolo vuoto grande luce cubo tutto bianco facce senza tracce nessun ricordo. Sempre e soltanto aria grigia senza tempo tutto immobile non un alito. Cuore che batte solo in piedi corpo minuto faccia grigia lineamenti invasi due azzurro pallido. Luce bianco quasi raggiunto testa attraverso l'occhio calmo ben ragionante nessun ricordo.
Corpo minuto grigio come la terra il cielo le rovine solo in piedi. Silenzio non un alito stesso grigio dappertutto terra cielo corpo rovine. Spento aperto quattro pareti all'indietro vero rifugio senza uscita.
Grigio cenere cielo riflesso della terra riflesso del cielo. Aria grigia senza tempo terra cielo confusi grigi come le rovine spazi senza fme. Nelle sabbie nessun appiglio ancora un passo verso spazi senza fìne lo farsa. Albeggerà di nuovo cadrà la notte su di lui gli spazi ... [segue »]

Immagini con frasi

    Info

    Scritto da: Silvana Stremiz
    Riferimento:
    Composto nel 1969

    Commenti

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:7.80 in 5 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti