Questo sito contribuisce alla audience di

Scritto da: Ragazza Indaco
È sempre marzo da quando non ci sei. Ogni mattina mi sveglio e vedo i fiori sbocciare, il primo sole tiepido dell'anno che pian piano si fa spazio in mezzo alle nuvole che si diradano. E, non volermene, un tempo la primavera iniziava proprio assieme a te, al suono della tua risata che si legava... [continua a leggere »]
dal libro "Indaco chiaro notturno. Sinapsi interrotte in una notte d'estate" di Michela Alessandra Allegri
Vota il racconto: Commenta