Questo sito contribuisce alla audience di
Scritto da: Carlo Gragnaniello

Il Prigioniero di Auschwitz

Capitolo: 1

Scegli la pagina:
La memoria è una delle virtù, uno dei doni che un essere umano, persino un animale possa avere.
Ricordare il 27 gennaio 1945, deve essere un atto per contribuire e rendere partecipe tutta l'umanita, con il conseguente motivo per non dimenticare, affinché, la memoria ci renda liberi.
Perché dico questo?
Ancora oggi ci sono persone che dimenticano, oppure prendono il giorno del ricordo ovvero, il giorno dello "Shoah", come una celebrazione occasionale, avvolta dall'indifferenza.
Ma purtroppo questa è la realtà di oggi, che tende a dimenticare, ma se il giorno della memoria, ma soprattutto se la memoria ci rende liberi, io non dimentico, anzi forse non posso dimenticare, l'atrocità e l'odio del genere umano che può affliggere ad un altro uomo.
La memoria oggi non deve essere un principio forzato, ma soprattutto se essa diventa occasionale, ma deve essere un iniziativa che deve coinvolgere tutti, soprattutto i giovani, le nuove generazioni che spesso tendono a prendere i principi e le virtù della vita come principi inutili.
Tendono a dimenticare subito, per la propria superficialità della realtà di oggi, che punta a cancellare le virtù e i principi divini della vita e si punta sempre ogni giorno ad essere sempre più materialisti.... [segue »]

Immagini con frasi

    document.write('');window.__cmpWait(function(){document.getElementById("singlequote-ad").className+=" adsbygoogle";pp.jss("//pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js?client=ca-pub-3821133970955797","googleadsjs",0,{crossorigin:"anonymous"});(window.adsbygoogle=window.adsbygoogle||[]).push({})})

    Info

    Scritto da: Carlo Gragnaniello

    Commenti

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:9.00 in un voto

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti