Questo sito contribuisce alla audience di

Classico


Scritto da: lurkene
in Racconti (Classico)

La morfologa

Capitolo: Capitolo 1
Nel suo studio, che coincideva con la propria abitazione, Brinalda Mulligan catalogava e ordinava i vari campioni di rocce; rocce vulcaniche, rocce arenarie, ardesie, rocce basaltiche, dolomitiche, granitiche, ciottoli provenienti da svariati fiumi e torrenti.
Il campanello di casa suonava: din... [continua a leggere »]
Composto lunedì 11 agosto 2014
Vota il racconto: Commenta
    Scritto da: Gianluca Ambrosino
    in Racconti (Classico)

    Sandro, Martina e il bacio rubato

    Sandro guardava il mare quella mattina del 15 agosto, dopo una notte di chitarre, alcool e fumo. L'alba timida scaldava gli occhi e le mani di Sandro ancora producevano suoni. Martina dormiva al suo fianco e non sapeva quanto quelle note fossero il suo modo di accarezzarla. Sandro, distruggeva... [continua a leggere »]
    Vota il racconto: Commenta
      Scritto da: Pride
      in Racconti (Classico)

      La Nausea: la legge della domanda e della risposta a vita

      Capitolo: Primo e Ultimo.
      Chi pensa non vive, chi si fa domande non vive e non conoscerà mai la felicità.
      Cercare risposte non è vivere attivamente, ma galleggiare passivamente sulla scia vitale altrui. È parassitismo puro.
      Non è una vita umana! Non è una vita da uomo o da donna, vivere di pensiero!
      Ti ritrovi sbalzato... [continua a leggere »]
      Composto lunedì 13 giugno 2011
      Vota il racconto: Commenta
        in Racconti (Classico)

        Voscienza benedica!

        Un contadino, chiamato massaru Nittu, essendosi arricchito non molto onestamente, un giorno pensò di dare più tono al suo nome e di ricevere di conseguenza, a suo modo di vedere, più rispetto.
        Diceva, infatti, rivolgendosi alla moglie: "Ormai sono un uomo facoltoso, aumento le mie ricchezze ogni... [continua a leggere »]
        Vota il racconto: Commenta
          Scritto da: piumarossa70
          in Racconti (Classico)

          My home...

          Torno a casa,
          che bello il mio piccolo che mi accoglie, che miagola
          cucciolo, mi cerca, mi guarda, occhi vivi puri grandi
          occhi...
          Torno a casa e mi guardo intorno, libri sparsi, libri non
          letti, il divano disfatto, un nido che attende il riposo di un
          aquila un po' stanca, un posacenere quasi... [continua a leggere »]
          Composto lunedì 1 agosto 2011
          Vota il racconto: Commenta
            Scritto da: Tommaso Mauro
            in Racconti (Classico)

            Apologia dell'amante deluso

            Ho perso in Amore, ho perso e ora sono qui, su un ponte, il passato è amaro e il presente non lo è di meno e il futuro è una macchia nera nella mia vita, ho perso e ora sono pronto forse all'estremo passo.
            Ma che ne sanno i poeti d'amore.
            Loro che scrivono poesie, storie di coppie felici, che si... [continua a leggere »]
            Vota il racconto: Commenta
              Scritto da: Tommaso Mauro
              in Racconti (Classico)

              Apologia dell'artista

              È inutile negarlo, tutti voi ci giudicate tristi pessimisti, e questo solo guardando le nostre opere, leggendo i nostri versi, toccando il freddo marmo delle sculture, oppure analizzando ogni singola pennellata di un quadro. Ma che ne sapete voi di noi? Che ne sapete del perché si è scritto... [continua a leggere »]
              Vota il racconto: Commenta