Questo sito contribuisce alla audience di

Scritto da: Felice Foresta

Passa a la casa

"Passa a la casa! Spaturnatu, passa a la casa. A la caaasa." Appena la vide spuntare, accartocciata in fondo a quel dedalo di mura diroccate e di finestre sfrangiate, a Giuseppe vennero in mente i latrati di sua nonna. La casa dove era nato e dove era vissuto sino al militare, era ancora lì... [continua a leggere »]
Felice Foresta
Composto giovedì 19 marzo 2020
Vota il racconto: Commenta