Questo sito contribuisce alla audience di

Scritto da: Alessia Auriemma

I treni che portano via

E così il treno arrivava a destinazione. Lei era lì, con i capelli spettinati, i libri in mano. Milione di pagine sottolineate, evidenziate con le sue matite più belle, quelle che le macchiavano le dita e che ogni tanto le coloravano anche il viso, quando se ne dimenticava. Scendeva con il suo... [continua a leggere »]
Alessia Auriemma
Composto domenica 4 novembre 2012
Vota il racconto: Commenta
    Scritto da: Alessia Auriemma

    Incompleta

    I suoi occhi si riempirono di lacrime e brillarono.
    Per la prima volta li vidi risplendere alla luce del sole.
    - C'è chi ha rotto i tuoi pilastri, chi se ne è dimenticato, chi ha cercato di tenerli su,
    chi con un calcio li ha gettati a terra come se non avessero alcuna importanza,
    chi li ha... [continua a leggere »]
    Alessia Auriemma
    Vota il racconto: Commenta
      Scritto da: Alessia Auriemma

      Incompleta

      Apro gli occhi a quello che ho intorno e non lo cambierei per nulla al mondo. Prendo a calci tutto quello che ha cercato di cambiarmi in ogni modo perché non mi accettava per quello che sono, tutto quello che mi feriva e mi lacerava dentro, tutto quello che si è impossessato del mio mondo a mia... [continua a leggere »]
      Alessia Auriemma
      Vota il racconto: Commenta
        Scritto da: Alessia Auriemma

        Incompleta

        È così sorprendente come si possano capire tante cose solo guardando una persona. La prima volta che lo vidi fu ad una festa di amici. Fu lui il primo a rivolgermi la parola. Io di carattere sono sempre stata molto introversa e non avrei mai cercato di intavolare una discussione con quell'uomo... [continua a leggere »]
        Alessia Auriemma
        Vota il racconto: Commenta
          Scritto da: Alessia Auriemma

          Incompleta

          Capita che la sera quando rientro a casa lui è lì, seduto sulla sua poltrona con un libro in mano intento a leggere mentre la radio è accesa e suona parole che hanno il sapore di felicità. Mi piace trovarlo così attento al suo libro, immerso completamente nella sua lettura da non accorgersi che... [continua a leggere »]
          Alessia Auriemma
          Vota il racconto: Commenta
            Scritto da: Alessia Auriemma

            Incompleta

            Il punto è che io voglio vivere. Sto rischiando, rischiando anche di perdere.
            Quando assapori l'ebbrezza del gioco della vita, stai certo che tutto quello che avevi tentato di conservare con cura, soprattutto ciò che hai maneggiato "come tuo", perde valore, ti crolla giù perché non ha fondamenta... [continua a leggere »]
            Alessia Auriemma
            Vota il racconto: Commenta
              Scritto da: Alessia Auriemma

              Incompleta

              E un giorno inizi a capire... Capisci che se non corri il rischio di perderti rischi di soccombere alla dipendenza e di non sapere nemmeno più chi sei, che se non decidi tu della tua vita un giorno lo rimpiangerai per sempre perché ti accorgerai che non sarà mai stata tua.
              Ti rendi conto che i... [continua a leggere »]
              Alessia Auriemma
              Vota il racconto: Commenta
                Scritto da: Alessia Auriemma

                Incompleta

                Ma tu piangi, dimmi perché piangi? Non puoi farlo, è un atto di debolezza - No, non è vero. È sapere che poi un giorno ricordandomi di queste lacrime, anche se sarò stata in quel momento la più fragile, se sarò stata sul punto di voler smettere, sarà proprio il loro sapore salato a ricordarmi... [continua a leggere »]
                Alessia Auriemma
                Vota il racconto: Commenta