Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie inserite da Umberto Romagnolo

Questo utente ha inserito contributi anche in Frasi & Aforismi.

Scritta da: Umberto Romagnolo

Stelle d'oggi

Le stelle son tutte qui
giù in terra.
V'è qualche sopravvissuto
lassù in cielo.
Le stelle non brillano più
di luce propria.
Non per volere di Dio.
Le stelle brillano
per volontà dell'uomo.
Le stelle non son più
d'un unico colore.
Sarebbe razzista.
Le stelle brillano
di vari colori.
Le stelle illuminano
non più il cielo.
Tanto studiato
da astrologi e scienziati.
Tanto ammirato
da pensatori e innamorati.
Le stelle illuminano
le strade, le piazze
e le case dell'uomo
sempre più cieco.
Sempre più perso
in questo lurido
tetro mondo.
Composta domenica 16 giugno 2013
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Umberto Romagnolo

    Ricordi sbiaditi

    Dopo tante chiacchiere
    e conversazioni,
    ore e ore a parlare
    delle nostre emozioni,
    non rimane più niente
    tranne qualche ricordo
    che ci allieta il presente
    anche solo un secondo.
    Ma anni passan veloci.
    Il vento porta con se
    fogliame del passato.
    Ricordi d'un tempo
    ormai dimenticato.
    Prima eran presente.
    Ora sono sbiaditi.
    Ora non sono più niente.
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Umberto Romagnolo

      Osserva! Ascolta! Grida!

      Non c'è persona più cieca
      di chi non vuol vedere.
      (OSSERVA!)
      Per debiti, fumo e alcool
      molte famiglie a terra cadere.

      Non c'è persona più sorda
      di chi non vuol sentire.
      (ASCOLTA!)
      Le urla e i pianti
      di chi sta per morire.

      Non c'è persona più muta
      di chi non vuol parlare.
      (GRIDA!)
      Di mafia e di corruzione
      di gente da dover fermare.

      OSSERVA! ASCOLTA! GRIDA!
      Lotta per la vita
      affinché tu possa
      vivere la tua vita.
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Umberto Romagnolo

        Non più come prima

        Non ti penso più
        mica come prima.
        Ora sei per me
        solo un'amica.
        Ma non ti credere
        cambi qualcosa,
        tu sarai per me
        sempre meravigliosa.
        Saranno difficili
        di certo i primi tempi
        ma non impossibili,
        teniamo i denti stretti.
        Ce la possiamo fare
        insieme io e te.
        Fondiamo un'amicizia
        che duri per sempre.
        Composta mercoledì 13 marzo 2013
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Umberto Romagnolo

          Poesia

          Era incanto
          vero piacere
          inebriante canto:
          dolce come miele
          doloroso punzone
          rincoreva l'animo
          profondo dolore.
          Nei nostri giorni
          all'animo sovvertito
          della vita contorni;
          s'innalzino Divinità
          cuore del mondo
          nate necessità;
          nell'oscuro firmamento
          espressione d'essere
          portale di sentimento.
          Composta giovedì 20 settembre 2012
          Vota la poesia: Commenta
            Scritta da: Umberto Romagnolo

            Fanciullezza

            Bella come sei
            bella come non mai.
            Vivi la tua età
            finché durerà.
            Corri per le strade
            sorridendo
            a piedi scalzi sull'asfalto.
            Poni un sorriso
            un sorriso beffardo
            ad un mondo che
            sta fingendo
            di possedere la felicità
            che no, non mai avrà.
            Squarcia
            l'oscuro manto.
            Velo che al mondo
            impedisce in fondo
            di guardar il male intorno.
            Bella come sei
            bella come non mai.
            Parli della vita
            con semplicità.
            Rendi fantasia
            incantevole realtà.
            Mostra con occhi tuoi
            tutto ciò che è
            a chi occhi li ha
            solo per futilità.
            Composta giovedì 8 novembre 2012
            Vota la poesia: Commenta
              Scritta da: Umberto Romagnolo

              Mi manca

              Nel sentire una canzone
              labile in mente
              il ritorno d'un emozione
              ritorna nel presente.
              E mi manca sai
              gli occhi miei
              negli occhi tuoi.
              Quella sensazione
              di smarrimento
              quando ti ho vicino
              anche per un momento.
              E il tuo profumo
              che risorge
              da un passato
              poco lontano
              per le strade
              mi sconvolge
              e non pensarti è vano.
              Mi manca sai
              il tuo sorriso
              col tuo sguardo da
              "che dici?"...
              è un dardo
              dritto al cuore
              e non si contano
              più le ore
              a parlare
              del più e del meno
              senza mai
              farne il pieno.
              E ritornano i ricordi
              e ritornano i pensieri
              di quanto si volava
              in alto fino a ieri.
              Ed è sempre più difficile
              anche solo il pensiero
              di amare un'altra donna
              e non si torna indietro.
              Fatta una scelta
              ci son cocci di vetro
              sparsi per la stanza
              per ogni speranza
              ogni ricordo
              di un passato ormai
              del tutto sepolto.
              Vota la poesia: Commenta