Poesie inserite da Daniela Cesta

Questo utente ha inserito contributi anche in Frasi & Aforismi, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritta da: Daniela Cesta

Magica estate

Magia dell'estate tra i voli di farfalle,
pensieri vivaci, che bruciano sotto i raggi bollenti,
nella libertà del cielo, pieno di rondini,

il mio pensiero corre alle persone, malate,
chiuse tra le mura di una stanza,
coraggio! Chiudere gli occhi e sognare,

chiamare il vostro angelo custode,
parlare con lui, dite le vostre paure,
aprite la vostra anima agli spiriti celesti,

gli angeli daranno forza e coraggio,
per superare dolori, angustie, dispiaceri,
riferiranno a Dio i nostri dolori,

le malattie rendono brutti fuori,
ma, eternamente belli dentro noi,
la sofferenza purifica l'anima.
Composta sabato 8 agosto 2015
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Daniela Cesta

    È tempo di raccogliere il grano

    È tempo di raccogliere il grano!
    L'estate ruggisce con il suo calore, i campi sono maturi e biondi,
    sorriso felice, allegro, smagliante, raggiante
    il sole e la luna illuminano le spighe di grano
    il campo appare lucido, brillante, scintillante,
    bello nell'abbagliante calore estivo,
    di notte l'astro luminoso rende il campo di grano,
    fosforescente, luminescente, iridescente.
    Le spighe sono: graziose, eleganti, armoniose,
    la terra sotto il sole estivo ha dato i suoi frutti,
    la manna di Dio, primo alimento dell'umanità,
    nei miei ricordi lontani, ricordo i canti nei campi al momento del raccolto.
    Composta sabato 1 agosto 2015
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Daniela Cesta

      Il ruggito dell'estate

      Molto luminoso il cielo,
      la terra è accarezzata da un sole cocente,
      l'afa è nell'aria, moscerini, mosche e zanzare,

      sono assetati, cercano acqua e pizzicano la pelle.
      I raggi del sole, sono potenti, asciugano la terra,
      i giovani godono di libertà, amori nuovi, divertimento.

      L'estate è nel suo pieno vigore, ruggisce, come un leone
      i campi di grano sono incandescenti e dorati,
      tra poco inizierà la mietitura, le spighe ormai ingiallite

      ondeggiano sotto il vento caldo, come onde nel mare.
      L'estate è una favola vivente, rende bello ogni cosa!
      La grande luce estiva, illumina le lunghe giornate,

      passeggiate, chiacchiere, sorrisi, abiti freschi,
      le abbronzature che rende, tutti piu belli e giovani,
      desiderosi di amore, forte attrazione, smania e voluttà,

      tutti vogliono che l'estate resti per sempre.
      Composta sabato 1 agosto 2015
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Daniela Cesta

        Pensieri notturni

        Notte calda di un'estate, senza tempo
        pensieri e sospiri, mentre la luna splendida
        osserva la terra con malizia solita,

        i sussurri notturni avvolgono, ognuno di noi,
        travolgono il cuore, fanno piangere l'anima,
        incapace l'umanità, di amare il prossimo,

        sulla terra regna l'egoismo, corruzione e violenza,
        la speranza sembra irragiungibile, io mi rifugio tra le stelle,
        dove tutto brilla di serenità, dove tutto è amore.

        Ascolto l'armonia del cosmo, sperando di sentire
        l'armonia di Dio, perché di lui ho bisogno,
        ogni giorno della mia vita.
        Composta mercoledì 29 luglio 2015
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Daniela Cesta

          Universo

          L'universo è spettacolare, e pieno di amore
          vivo e pulsante di luci e respiri
          è l'aspetto costruttivo, della buona realtà,

          l'universo è il pensiero di Dio, è la mente stessa
          la sua intelligenza, la sua potenza, la sua sapienza,
          la sua determinatezza, la sua incrollabile, coerenza.

          L'universo è una spirale, di amore infinito,
          nel buio di un vuoto, misterioso e sconosciuto,
          nell'armonia di un cosmo, che batte come il cuore,

          noi siamo qua, piccoli, arroganti, superbi,
          padroni di un pianeta che, abbiamo rovinato,
          dove la natura si ribella contro di noi,

          niente è nostro, né mio né tuo,
          noi siamo insieme, legati alla terra
          incatenati alla nostra galassia

          la quale a sua volta, è legata alle altre galassie
          e segue il suo giro interminabile
          forse verso il cuore di Dio.
          Composta mercoledì 29 luglio 2015
          Vota la poesia: Commenta
            Questo sito contribuisce alla audience di