Questo sito contribuisce alla audience di
Scritta da: Diego P.

Rotta finale

Desolate lande all'orizzonte
nel silenzio di immobili nuvole
come sciamano danzante
invoco purificatrice pioggia.

Indelebili lacrime rosso sangue
all'ombra d'ermetica maschera
autunnali foglie colpiscono
afone dormiente terra.

La candida vela gonfia
abbandonata al vento
lambisce irrequieto oceano.
In versi l'ultimo respiro
esalerò esangue.

È nell'irreale passato
ciclico serpente turchese
la poetica dissolvenza
del confine della morte.
Composta venerdì 27 novembre 2009

Immagini con frasi

    Info

    Scritta da: Diego P.
    Ha partecipato al concorso
    Come un granello di Sabbia

    Commenti

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:0.00 in 0 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti