Questo sito contribuisce alla audience di

Quando sarò vecchia...

Avrò gli occhi stanchi di tanto osservare,
ed i piedi gonfi per il lungo andare.
Prolungato sarà il sentiero transitato
Non importa gli anni che avrò viaggiato.

La mia pelle da carezze sarà abbandonata
e la mia bocca alla mancanza di baci condannata,
Anche se dentro di me sentirei ancora quel ardore,
lo stesso che ha infervorato per tanti anni il mio cuore.

Le mani saranno orfane e nei movimenti lente
pur se piene di tenerezze e calore da regalare.
Lo sguardo sarà carico di reminiscenze sonnolente
ma così ugualmente intense da lacrime far affiorare.

Il mio riflesso sullo specchio cambierà decisamente.
I capelli imbiancati dalle nevi del tempo inclemente,
Il viso segnato, marcato dalla età e da ogni suo evento,
è questa la immagine che vedrò davanti a me in quel momento.

Di esperienze il destino, a quel punto, me ne avrà date in verità tante,
riempiendo la mia mente di una saggezza importante,
eppure non avrò nessuno a chi il mio patrimonio delegare,
neanche una persona che da questi miei insegnamenti vorrà imparare.

Porterò con me ad ogni modo qualcosa di fondamentale,
e sarà la serenità che dona la consapevolezza
di aver sempre dato di me stessa quella mia parte essenziale
amando la vita sempre con passione, e questa è la mia unica certezza.
Composta martedì 17 novembre 2009

Immagini con frasi

    document.write('');window.__cmpWait(function(){document.getElementById("singlequote-ad").className+=" adsbygoogle";pp.jss("//pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js?client=ca-pub-3821133970955797","googleadsjs",0,{crossorigin:"anonymous"});(window.adsbygoogle=window.adsbygoogle||[]).push({})})

    Info

    Ha partecipato al concorso
    Come un granello di Sabbia

    Commenti

    ATTENZIONE: l'autore ha richiesto la moderazione preventiva dei commenti alle proprie opere.
    Invia il tuo commento
    Vota la frase:0.00 in 0 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti