Questo sito contribuisce alla audience di
Scritta da: Carlo Peparello

Stranezze e Sensi

Che labirinti si creano nella testa
dopo mille pensieri cosa resta?
Si festeggia il tempo che vola
ci si pente di un peccato di gola
si corre per riposare presto
si guarda il dettaglio e si perde il resto
tante cose inutili ci schermano la mente
e ci assolviamo e incolpiamo la sorte
Forse è l'ignoto che non lascia sereni
il non poter toccare che crea veleni
Non è il caldo che inquieta il taciturno
non è l'oroscopo che incolpa Saturno
a darci le risposte definitive
sono nostre sensazioni, amare e primitive
che spesso non sappiamo trasportare
e allora alla deriva, pronti ad arenare
attendiamo gli eventi con fatale tormento
aspettando solerti un magico momento
tendiamo una mano all'invisibile destino
sperando che non la morda un feroce mastino
ma che venga raccolta e stretta forte
da chi la sta cercando ma che non sia la morte.
Composta giovedì 23 luglio 2009

Immagini con frasi

    Info

    Scritta da: Carlo Peparello

    Commenti

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:6.00 in 2 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti