Scritta da: Michele Gentile

Al quinto giorno di vento

Me ne andai senza una scusa.
Sull'orlo delle labbra
si strapparono parole d'addio.
Volarono via come foglie secche
dal ramo. Un foglio ingiallito
rimbalzava per il vicolo
oroscopi e defunti.
Ero dove mi ero lasciato,
in verticale attesa di un brivido
che ricucisse il mio intimo abbandono.
Composta lunedì 3 maggio 2021

Immagini con frasi

    Info

    Scritta da: Michele Gentile

    Commenti

    1
    postato da , il
    versi intrisi di tristezza...poesia stupenda!

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:10.00 in 12 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti