Questo sito contribuisce alla audience di
Scritta da: Stefano Tini

Cala del Riccio

Il mare nella notte,
Immenso e sopito,
Racchiuso fra la cala
E l'orizzonte scuro,
Lascia scorgere solo
Le luci lontane
Di una nave alla fonda.

Piccole onde s'infrangono
timide sulla scogliera,
Come ad accompagnare dolcemente,
Il poco tempo che della sera rimane,
Dal nostro quotidiano,
Apatico, addormentarci.

La prima falce della luna,
Specchiandosi sull'acqua,
Sparge, nel suo lento declinare
Verso la linea d'occidente,
Quei tremolii luccicanti,
che sembrano quasi apparire,
nel sonno leggero che ci coglie,
Come sottili stelline ritagliate
Da fogli di lucida carta d'argento.

Così, regalandoci
Una tenue strada di luce,
Nel lungo cammino delle ore,
Verso lo splendore dell'alba.
Composta martedì 1 luglio 2014

Immagini con frasi

    Info

    Scritta da: Stefano Tini

    Commenti

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:0.00 in 0 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti