Questo sito contribuisce alla audience di
Scritta da: Francesca Ivone
Una voce bianca e stanca chiede aiuto
Seguo quel flebile e lacrimoso suono
C'è una bimba sepolta tra le macerie
Di una vita che si è trasformata in un incubo
Due occhi vitrei mi guardano appena
Pronuncia parole insensate che vagano
nell'aria stagnante che odora di morte
il tempo di raccolta è terminato
la morte ha riempito i suoi grandi sacchi
è arrivata muta e affamata
è andata via soddisfatta e con la banda
si è travestita da onda impazzita e cosi
ha festeggiato il suo beffardo carnevale
mentre noi celebriamo le innumerevoli morti
che il suo sarcastico gioco ha provocato
il suo riso strozzato echeggia trionfante
aveva fretta, è scappata velocemente
ma presto ritornerà...
cerco di aiutare quella povera fanciulla
ma non riesce a muoversi,
il peso opprimente della vita
schiaccia il suo giovane petto
continua a balbettare incomprensibili parole
forse sta pregando l'angelo nero di prenderla
vuole stare con i suoi genitori
ma lui è già andato via, è troppo lontano
non riesce a sentire i suoi lamenti
così la abbandona al suo nefasto destino
continua a pronunciare la sua sentenza di morte.

Immagini con frasi

    Info

    Scritta da: Francesca Ivone

    Commenti

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:10.00 in 3 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti