Questo sito contribuisce alla audience di
Scritta da: Dario Pautasso

La canzone del ritorno

Certe sere raggiungiamo la casa
Come da lunghi viaggi
Mai intrapresi.
Ci pare estranea la collocazione degli oggetti.
Alcuni mai li abbiamo conosciuti.
Rincorriamo ritagli di luce sulle pareti
O la solida tangibilità delle cose note.
Invano.

Il gatto che ci cerca
Nel suo brontolio di tenerezza
Ha sfumature che non ricordiamo.
Una nostalgia di parole immaginate
Satura lo spazio
Come una saudade antica
Una miope nostalgia.

Ora la luna riaccende uno sguardo
Mai scambiato con alcuno
Ora le stelle disegnano spazi
Di tempi mai esistiti
Ora la memoria ringiovanisce
Passioni congelate in ere differenti.

Così viviamo due vite
Mano nella mano con noi stessi
I pensieri altrove
Lontani
Scompigliati da uno stesso vento.
Composta giovedì 21 aprile 2016

Immagini con frasi

    Info

    Scritta da: Dario Pautasso

    Commenti


    7
    postato da , il
    Soggettivo pensiero, dopo la lettura.
    6
    postato da , il
    È la solitudine
    5
    postato da , il
    allora mi sn sbagliata? mannaggia..
    4
    postato da , il
    Sembro, hai detto bene. :) bacio cara Silvia!!
    3
    postato da , il
    ciauuuuu ma ke bella la foto sulle palle di fieno sembri kontento ..baciuzzuuuu ^^

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:8.64 in 11 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti