Questo sito contribuisce alla audience di
Scritta da: Eugenia Roma

Alla madre eterna

Vorrei poter posare il mio volto sul tuo cuore
oh madre eterna
e con le mie braccia stringerti, abbracciarti,
lasciarmi andare in te,
lasciarmi cullare da te,
riposare in te e restare così per sempre
con il mio volto sul tuo cuore
e il mio cuore che palpita d'amore per te
all'unisono con il tuo.
E la mia anima abbandonata nella tua grande anima
che trovi finalmente il suo riposo, la sua pace.
Dopo questo lungo affanno, questo interminabile inverno.
E tu madre eterna nel tuo abbracciarmi
con il tuo manto di sola luce, luce inaccessibile, incontaminata
nascondermi in te per sempre
come hai nascosto, protetto e rifugiato in te
l'inerme, il piccolo, il fragile Gesù cristo
in attesa che divenisse il grande, il potente, il gloriosissimo re dell'universo.
Lui ha scelto te come sua dimora...
scelgo anch'io te madre eterna
a sua perfetta imitazione.
E poi madre eterna
partoriscimi al mondo come hai partorito lui
da quella umile grotta del tuo santo grembo
conduci alla luce!
Il cristo Gesù in te era luce nella luce...
nel tuo abbraccio dissolvi ogni mia ombra,
trasformami in luce, trasformami in Gesù.
Con la tua luce abbagliante, fulgida e splendente
spegni e acceca le luci falsate
che i riflettori di questo mondo
hanno proiettato in me e fuori di me.
Parlami solo tu madre eterna con il tuo silenzio
e che taccia tutto fuori e dentro di me!

Immagini con frasi

    Info

    Scritta da: Eugenia Roma
    Dedica:
    Dedicata alla Beata Vergine Maria.

    Commenti

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:9.00 in un voto

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti