Questo sito contribuisce alla audience di
Scritta da: Tristan Coco
Con la testa flessa sulla mia spalla tesa
scandisti a singhiozzo di risa amare
cercando tra le dita i palpiti
nella conta di un crogiolo
e affidasti al silenzio il tuo tormento

di quelle volte tra le folle altalenanti
malsane e svelte come serpi, noi due fermi
sospesi al cappio di due alme bianche.

dannati e rei tra le occhiate bordate
di sferze e il mormorio di un geco.
Noi due fermi.

amanti irriverenti

croci affrante su bocche fetide
nell'imbratto di un indecente festone
e un coro d'ombre in tondo.
Fermi.

Disteso e flesso affidasti ogni tuo respiro al mio petto.

"Un giorno ti porterò via, nel mio giardino inverso, a testa
in giù"
Composta mercoledì 16 ottobre 2013

Immagini con frasi

    Info

    Scritta da: Tristan Coco

    Commenti

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:0.00 in 0 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti