Questo sito contribuisce alla audience di
Scritta da: margherita1

Poesia notturna

Guardo cadere
pezzetti di cielo,
stelle impazzite
esplodono oro,
pianeti girano
come trottole giganti,
mentre la luna dondola
a ritmo del tuono
e il sole stordito dalla
confusione lancia i
suoi raggi nel vuoto.
Nuvole spaventate
corrono scontrandosi
tra i lampi.
Ben poca cosa è
il caos nell'universo
al confronto
dell'emozione
che mi dai.
Composta mercoledì 7 marzo 2012

Immagini con frasi

    Info

    Scritta da: margherita1

    Commenti

    Per poter commentare quest'opera devi essere registrato in PensieriParole.Registrati

    18
    postato da , il
    Giuseppe , che testa ? Certo con questa nuova testa staresti
    benissimo nel caos della mia galassia, hai l'aspetto da alieno !!
    CHE CAOS !! ciao grazie
    17
    postato da , il
    Che testa! Avevo scritto il commento, e dimenticato le stelline. Provveduto.
    Auguri per il pianetino (se ho ben compreso).
    16
    postato da , il
    Grazie Giuseppe con tutto il cuore per le tue belle parole.
    Non scherziamo, non sei stato scortese. Il mio carattere a volte troppo
    allegro mi porta a scherzare volentieri. Con Prof. riconoscevo la tua
    preparazione su vari argomenti, questo mi incuriosiva e mi portava a
    riconoscerti determinate capacità. Ma a noi è stato dato un nome e come
    tale ci conosciamo, i soprannomi scherzosi sono solo un gioco che come
    tale non deve durare troppo a lungo.
    Grazie per le stelline, ora aspetto un 'pianetino' ciao!
    15
    postato da , il
    Ciao Margherita, avevo letto questo tuo scritto uno o due giorni fa, mentre ero impegnato in altre incombenze; ed eccomi finalmente a te,  nella speranza di non essere ulteriormente chiamato a precisazioni concernenti le "procedure concorsuali" (materia, come noto, molto delicata).
        E' una bella poesia, secondo me. Molto, molto singolare. Niente di paragonabile alle solite solfe trite e ritrite. Il ritmo spezzato e quasi affannoso si lega a pennello, come tu stessa notavi, con un caos interiore infinitamente più sconvolgente del caos universale (da cui però nasce l'ordine della natura; ed è stupefacente che anche dal caos interiore nasca l'ordine dell'amore e della vita). Ma vorrei dire di più. I primi cinque versi e gli ultimi cinque sono molto belli ed estremamente musicali; mentre la parte centrale dovrebbe essere letta più velocemente del resto, per conferire alla poesia quell' anti-ritmo, quell'anti-ordine, che percepisco in perfetta sintonia con ciò che essa descrive.
         Ti "passo" dunque tutto ciò che possiedo sui questo sito: cinque belle stelline, con cui potrai rimpiazzare quelle che ancora dovessero continuare ad esplodere.
         Un'ultima cosa, a proposito del "prof": quando ti ho risposto ieri, in maniera davvero poco cortese di cui non so come scusarmi, ero in verità un pò... nervoso, e mi capita spesso, quando lo sono, di prendermela con il mondo intero... Mi scuso dunque umilmente: puoi continuare a chiamarmi "prof" tutte le volte che vuoi.  : ))
    14
    postato da , il
    Grazie 'ADORABILE' !

    Per poter commentare quest'opera devi essere registrato in PensieriParole.Registrati