Questo sito contribuisce alla audience di
Scritta da: Michela

Sillabe nude

Posseggo sillabe nude, scivolano tra le dita sporche di inchiostro e sale.
Annuso questo figlio bianco, ricettacolo di passioni e segreti, di menzogne e sospiri.
Intrise le righe di imperfetto sentore, tra antichi merletti scivolo.
Assillo i pensieri grattandoli piano, mi osservi muto e io ti vedo.
I tuoi occhi mi leccano la schiena.
Si rifugiano sui morbidi seni.
Ripieghi le parole tra le ombre oscure di quella notte.
Nessun bacio d'addio che sigilli il peccato.
Mi sarei data guardandomi dentro.

Immagini con frasi

    document.write('');window.__cmpWait(function(){document.getElementById("singlequote-ad").className+=" adsbygoogle";pp.jss("//pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js?client=ca-pub-3821133970955797","googleadsjs",0,{crossorigin:"anonymous"});(window.adsbygoogle=window.adsbygoogle||[]).push({})})

    Info

    Scritta da: Michela

    Commenti

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:0.00 in 0 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti