Questo sito contribuisce alla audience di
Scritta da: Salvatore Coppola

Ed io parlavo

Ed io;
parlavo, parlavo.
ma lei era distratta...
non mi ascoltava.
Non si curava
di cosa
in quel momento
io stessi provando.
Quel nodo alla gola
che mi attanagliava,
il sorriso
che dalle mie labbra
era scomparso,
il tremore irrefrenabile
che martoriava
il mio corpo
in quel momento
mi sentivo indifeso.
Ed io...
parlavo, parlavo,
è la pregavo,
piangevo, urlavo,
la scongiuravo...
di non lasciare che
il mio cuore restasse solo.
Ma lei non ascoltava,
taceva...
lasciando che il peso
della mia sofferenza,
frantumasse la speranza
di ricevere ancora il suo amore,
è lentamente
il mio cuore moriva...
perché lei non mi ascoltava!
Composta domenica 20 novembre 2011

Immagini con frasi

    Info

    Scritta da: Salvatore Coppola

    Commenti

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:0.00 in 0 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti