Questo sito contribuisce alla audience di
Scritta da: Salvatore Coppola

L'inganno

Illuso tu fosti già primo,
che stupido uomo,
fuggisti da colli
difformi alle valli.
Speranza dipinse
la vita in contrasto,
pensier cupo strinse
se pur tutto a posto.
Ò mente contorta,
si, vile tradisti,
frammenti di cuore
di uomo infelice.
Si perde nell'aere
la Brama d'amare,
illuso fingesti
qual donna ti avvalse.
Vivesti nel tempo
dei tempi incrinati,
tradisti il pur Fido
nel buio, l'inganno.
Su pagine e righe
imprimesti il tuo stile
fuggisti la vita
macchiata di rime.
Or legger nel Tempio
suo cuor furba donna,
dall'aspro pensier
tradì spudorata, quest'uomo.
Si dura condanna,
vigliacca tu fosti,
l'esilio c'attende
nei sensi l'blio.
Spergiuro il destino,
di altero signor tu vissuto
disgrazia, sgomento fatale,
di un uomo distrutto e tradito.
Composta domenica 13 marzo 2011

Immagini con frasi

    Info

    Scritta da: Salvatore Coppola
    Riferimento:
    La vita, la fede, l'amore, la speranza. Tutto e falso. Il mondo gioca con te e non te ne rendi conto. Aro la porta... voglio uscire.

    Commenti

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:8.92 in 13 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti