Questo sito contribuisce alla audience di
Scritta da: diezeit
Un tiepido e freddo languore
Si avvicinava verso il terremoto del cuore.
Questo di rado.
Non puoi mostrarti debole e zitta
Di fronte a coi tanta violenza e grazia
Nel far del male.

Sconcertata alla vista di un mondo vermiglio come
il sangue e la paura
come quelle grida che mi sforzo di non ascoltare e
di non vedere negli occhi di quei splendidi e sofferenti visi.
Mi sorprende che la folla non può stare alla larga
Dall'indifferenza e da se stessi.

Tutti dovrebbero preferire di stare nel corpo
Spigoloso di qualcun altro
Per soffrire al posto di qualcun altro.
Ma soprattutto
Sognare e vedere anche in una misera mollica di pane
Amore e gioia di vivere.

Immagini con frasi

    Info

    Scritta da: diezeit
    Riferimento:
    Firmato dall'inseritrice.

    Commenti

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:0.00 in 0 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti