Questo sito contribuisce alla audience di
Scritta da: Matteo Salomone

Violinista in frac

Violinista in frac
e una camera d'albergo,
seduto sul letto, solo,
riposa la tua anima di cartone.
Quali dolori nella tua valigia?
Riccioli neri coprono gli occhi
e la tua musica riempie le pareti.
Non c'è retorica nel movimento,
solo lenti, lacerati, spasmi di vita.
Sei aria, più leggero delle note;
nemmeno esisti e lo sai
non sarai ricordato
ma le tue lacrime
sporcano la tappezzeria di velluto.

Poi dalla finestra spalancata
il vento ruba un po' della tua arte,
si accendono le luci dei lampioni
e un ragazzino ti cerca
alzando gli occhi al cielo

Soltanto stelle.
Dov'è finita la tua orchestra?
E quanta storia in quelle mani
ha il sapore dell'inverno.

Si chiude la porta dietro di te,
cessa ogni rumore
e il mondo non è mai stato così solo.

Immagini con frasi

    Info

    Scritta da: Matteo Salomone

    Commenti


    7
    postato da , il
    L'ho trovata magnifica, con questo intrecciarsi di immagini concrete e poesia. Complimenti. :-)
    6
    postato da , il
    grazie davvero..
    5
    postato da , il
    Sai emozionare  anche me :-))) complimenti
    4
    postato da , il
    Grande sensibilità...****
    3
    postato da , il
    Adoro Modugno, è un grandissimo complimento.

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:8.71 in 7 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti