Questo sito contribuisce alla audience di
Scritta da: Julia

Una preghiera, forse...

Padre nostro,
coi figli nei mattatoi
a render civili guerre incivili
e a versar lacrime a fiumi in piena.

Tu sei nei cieli...
... e la terra madre ingoia
ed una sigaretta val la vita.
E molte figlie-sgualdrine da farti pena.

Sia santificato il nome tuo...
da noi poveri diavoli parcheggiati,
che fingiamo danze soavi
tra giostre e crisi matrimoniali.

Rimetti a noi i nostri debiti...
che quaggiù non fa sconti nessuno,
e ai debitori li rimettiamo noi come usurai
poi ci pentiamo, ma è cosa fatta.

Non ci indurre in tentazione...
ce ne sono sin troppe da dirsi,
che la serenità è un'utopia e noi...
... noi non smettiamo di sognare.

Liberaci dal male...
Semmai riuscissi a prender le nostre mani
semmai dal suo fascino ci liberassi
e soldi, invidie, lerci materassi...
... ci vedono latrare come cani.

Tu sai, il Male fa male... e
difficilmente ti lascia uscire...
Composta giovedì 22 aprile 2010

Immagini con frasi

    Info

    Scritta da: Julia
    Riferimento:
    Uno sfogo, di getto... una riflessione quasi da inferno dantesco portata nel reale. Dove per fortuna non tutto è così.

    Commenti

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:7.00 in 6 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti