Questo sito contribuisce alla audience di
Scritta da: ANTONIO PISTARA

Eternity

Do not kid yourself about what you can't live on yourself because

There are,
Flowers that do not have petals,
Eyes that do not shed tears,
Rain does not wet.

Do not regret the life that you could not live and continue to live your, live it moment by moment as

There are,
Moments that remain eternal,
Moments that disappear from the mind,
Memories that resurface.

Can't see through the darkness of a false light, illuminated only by what your eyes are able to see because,

There are,
Nights do not know dawn,
Lights that reflect the dark,
flameless candles that you consume.

Recognize your roots, you sink in the land: hug her and love her, do it for your

There are,
Lands that do not belong to anybody,
Boundaries to be passed,
Places that are experienced,

Never believe to meet lunge as
There are,
Instincts that you can't control,
Gestures that you must complete,
Screw that you have to live:
suffering, struggling, bleeding:
defending and savoring the taste "sweet" of death.
Not yesterday, not today, not tomorrow, now.

Time.
Time.
Time.

Non illuderti di ciò che non riesci a vivere su te stesso poiché

Ci sono,
Fiori che non hanno petali,
Occhi che non versano lacrime,
Pioggia che non bagna.

Non rimpiangere la vita che non sei riuscito a vivere e continua a vivere la tua; vivila istante dopo istante poiché

Ci sono,
Momenti che rimango eterni,
Istanti che scompaiono dalla mente,
Memorie che non riaffiorano.

Non vedere attraverso il buio di una falsa luce; illuminati solo di ciò che i tuoi occhi sono in grado di scorgere poiché,

Ci sono,
Notti che non conosco alba,
Luci che riflettono il buio,
candele che si consumano senza fiamma.

Riconosci la tue radici, affondale nella terra: abbracciala, amala, falla tua poiché

Ci sono,
Terre che non apparterranno mai a nessuno,
Confini da oltrepassare,
Luoghi che vanno vissuti,

Non credere mai di conoscerti affondo poiché
Ci sono,
Istinti che non potrai controllare,
Gesti che dovrai compiere,
Vite che dovrai vivere:
soffrendo, lottando, sanguinando:
difendendo e assaporando il retrogusto "dolce" della morte.
Non ieri, non oggi, non domani: ora.

Ora.
Ora.
Ora.
Composta mercoledì 23 gennaio 2013

Immagini con frasi

    Info

    Scritta da: ANTONIO PISTARA

    Commenti

    ATTENZIONE: l'autore ha richiesto la moderazione preventiva dei commenti alle proprie opere.
    Invia il tuo commento
    Vota la frase:9.18 in 11 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti