Questo sito contribuisce alla audience di
Scritta da: Fernanda Irlante

Illusione

Tu che di notte la mia mente invadi
Tu che i miei pensieri in ogni istante rubi.
Tu illusione, vieni a prendermi per mano
Ti accosti piano, piano, vuoi farmi compagnia.
Tu amica mia, mia perenne compagna
Non puoi più consolarmi, gelida è la mia mano.
Di pietra è ormai il mio cuore, più non può dar calore.
Sovrasta la freddezza, illudermi non posso.
Ormai son troppo stanca, combatter più non voglio.
Lasciatemi anche voi, sogni illusori e vani.
Sola voglio restare, senza altrui tormentare
Né esser disillusa da qualche chiara voce
Che dal'atrio profondo del mio cuore deluso
Dice soltanto, taci, non ascoltar menzogne
Siano pur esse bugie per consolare ormai
Questo mio stanco e tormentato cuore
Cuor di farfalla che alimenta i miei sogni
Non ancora domati, non ancor soggiogati.
Lascia che pianga solo in questo buio silenzio.
Non c'è più pace ormai, non c'è illusione che tenga.
C'è nel profondo della mia memoria
Il respiro del mare, e un'eco d'onda
Che sembra di lontano mi risponda
E avvolga di leggenda la mia storia.
Composta giovedì 24 aprile 2014

Immagini con frasi

    Info

    Scritta da: Fernanda Irlante

    Commenti

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:5.00 in un voto

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti